SERIE C GIRONE C

Audace Cerignola, Ligi: ''Aiuterò i giovani a crescere''

Dalla rassegna stampa di oggi
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da L'Edicola del Sud

Classe 1989, Alessandro Ligi porterà al neopromosso Audace Cerignola il bagaglio di esperienze accumulato in oltre quindici anni di carriera. Con capitan Allegrini e un altro elemento in arrivo prossimamente, il marchigiano andrà a comporre la struttura centrale della retroguardia ofantina. Dalla C2 a San Marino passando per numerose stagioni in B vestendo casacche importanti (Crotone, Bari, Virtus Entella, Avellino, Cesena, Carpi e Spezia) e negli ultimi due campionati di C alla Triestina, il totale di 326 presenze nel professionismo esplicita la valenza che il suo acquisto ha comportato. Nel ritiro di Palena, il difensore ha espresso i suoi primi pensieri da calciatore gialloblu: «Il gruppo è cambiato rispetto all'anno precedente, c'è tutto in questi giorni per conoscerci meglio e io stesso ho sfruttato il periodo per ambientarmi con il mister e i compagni. Si sta creando un ottimo gruppo, bisogna continuare a lavorar forte e non pensare ad altro che questo». Le prime sgambate effettuate quali riferimenti hanno portato con sé? «Non contava tanto il risultato, quanto mettere in pratica i meccanismi in campo, qualcosa inizia a vedersi, dobbiamo aumentare l'intensità e il resto verrà man mano».

Ligi si sofferma poi sulle motivazioni che lo hanno portato a rispondere affermativamente alla chiamata del Cerignola: «Mi son sentito con Malcore, che conoscevo per aver condiviso un anno a Carpi in B, anche Vincenzo Sarno mi ha parlato benissimo della piazza dicendomi di accettare senza pensarci – dice -. È una avventura nuova per me, ci sono tanti giovani e il mio compito sarà di aiutare la loro crescita». Per ruolo cerca di evitare i gol avversari, eppure quando si sposta nell'altra area il 33enne sa far male, come indicano le sei reti messe a segno nello scorso campionato. «È stata una annata molto prolifica, speriamo di fare altrettanto nella prossima – dichiara Ligi -. Non sarà facile perché il bottino precedente è ampio, ma cercherò di dare un contributo in fase offensiva alla squadra». «L'ambiente è caldo, come detto anche dai tifosi la cosa primaria è onorare e sudare la maglia. Per l'Audace sarà una esperienza nuova, da parte nostra abbiamo chiaro l'obiettivo della salvezza, cercheremo di raggiungerla il prima possibile», chiosa il neoacquisto.

Fonte: L'Edicola del Sud - Emanuele Parlati



Scroll to Top