Resta cu 'mme!
LE VOCI DI MRB.IT | L' 'humus in fabula', dalla rubrica di Marcello Fumarola
  • Marcello Fumarola
  • 11 Giugno 2019 - 10:01
 
foto Luca Barone
Il sole porta luce e positività e allora parliamo delle notizie della settimana iniziando con il sottolineare che il Comune si sta muovendo, effettuando passi concreti per la sostituzione e l'installazione dei sediolini previsti per ottenere la completa agibilità dello Iacovone. Obiettivo dichiarato dell'Amministrazione comunale sono i Giochi del Mediterraneo ma è chiaro che se strada (e soldi) facendo, ciò agevolasse un ripescaggio per il Taranto calcio, ne saremmo tutti felici.

In quest'ottica le voci che iniziano a girare sui possibili (non probabili) forfait altrui, rappresenterebbero potenziali buone notizie. Tra le altre si è salvata, a spese del Bisceglie, una Lucchese allo sbando societario; dopo aver fatto i complimenti alla squadra e a tutto lo staff tecnico c'è da chiedersi se ora ci sarà il solito cazzottato salvataggio in extremis o la squadra toscana finirà comunque per non iscriversi e quindi libererà un posto in Lega Pro.

Questi sono i tempi in cui da un lato si indaga e si scrutano le situazioni "fallimentari" delle società professionistiche, dall'altro si assiste alle vittorie di vecchi rivali o di piccole realtà che in quei campionati riescono a collezionare soddisfazioni e successi. Francavilla Fontana, Monopoli Rende o Potenza (le prime che mi vengono in mente) rappresentano infatti realtà societarie che, virtuose o no, stanno comunque regalando e regalandosi stabilità in Lega Pro. Taranto può ambire a ciò?Forse ancora si, guardandosi in casa e facendo le cose giuste per vincere; ma vincere alla fine! Non in estate o a gennaio con inutili proclami e sterili promesse; non con qualche inutile vittoria delle battaglie di Pirro, se poi in guerra ci rifugiamo sempre nelle seconde linee.

"I just called to say i love you" cantava Stevie Wonder; magari possiamo auspicarla anche meno "intima", una telefonata della Lega ma che possa essere quantomeno Pro...pedeutica per continuare a cullare un sogno che, al momento, rasenta l'utopia. Questo perché anche Ghirelli (le cui dichiarazioni negli anni passati non sono state, a dire il vero, griffate dal marchio dell'affidabilità), ha detto che NON ci sarà un completamento degli organici qualora non ci fossero sufficienti ripescaggi. Per ora...appunto.

Di positivo c'è anche la volontà espressa da molti giocatori di voler rimanere. Tanti vorrebbero ricevere una telefonata della società con il sottofondo musicale di "Resta cu mme". Per capire le intenzioni di Giove, Montella e Sgrona si attendono conferme sul nome dell' allenatore (che salvo clamorose sorprese sarà Ragno) e si spera che il nuovo ds riesca finalmente a rinnovare il roosters dei soliti nomi che "girano" da ormai un lustro di stagioni estive. Insomma, battuta facile, Sgrona, su indicazioni di Ragno, starebbe tessendo la tela delle trattative per la costruzione del nuovo Taranto; sempre sperando che a fine giugno non arrivi qualcuno che, con un colpo di mano, si porti via la tela...con tutto il Ragno.

Difficilmente analizzabili, per concludere, alcuni tentativi (tutti da dimostrare) di "raccogliere informazioni" in ottica dell'acquisizione della società. Poco chiare le presunte proposte ma soprattutto non acclarata la volontà di vendere. Perché evidentemente, nonostante le delusioni sportive e gli impegni economici, guidare il Taranto non logora, anzi sembra quasi corroborare. E allora che dire, in questo momento di calma apparente e di "potenziale ottimismo": Caro Taranto...CorroboriAMOci insieme...almeno una volta!
MRB.it Tag:
taranto fc
ripescaggio
massimo giove