Del doman... v'è certezza?!?
LE VOCI DI MRB.IT | L' 'humus in fabula', dalla rubrica di Marcello Fumarola
  • Marcello Fumarola
  • 10 Aprile 2019 - 07:25
 
Foto Luca Barone
La sconfitta contro il Francavilla di Lazic mette fine all'ennesimo campionato fallimentare di un Taranto che affoga nel Sinni con le sue residue ambizioni e proprio non riesce ad emergere dalle paludi della serie D. A poco sono valsi i proclami di voler vendere cara la pelle sino all'ultimo respiro ed ora il rischio di presentarsi a Picerno a fare da sparring partner agli ennesimi festeggiamenti altrui, è più che realistica. Sebbene qualcuno continui a parlare di campionato dei record, la classifica parla di un mortificante -10 dal Picerno, cittadina di circa 6000 anime che ha saputo programmare, a dispetto di incassi certamente più grami rispetto ai nostri e che, dopo il brillante piazzamento dello scorso campionato, ha saputo ripartire avvalendosi di professionisti motivati e capaci e costruendo "a tempo debito" una squadra forte ed ambiziosa, affidata alle mani esperte di un allenatore come Giacomarro.

Senza dilungarci in inutili processi basta rimarcare che, nonostante i continui ed inutili proclami, da queste parti è avvenuto l'esatto contrario di quanto sopra elencato e di cui sono stati capaci in terra lucana. La squadra, idolatrata sino alla domenica precedente, subisce la contestazione isterica di una tifoseria talmente assuefatta alle delusioni da non voler, poter o saper più riconoscerne i veri colpevoli. Panarelli ed i suoi ragazzi sono stati protagonisti (da dicembre in poi) di una poderosa cavalcata, vanificata da due fattori fondamentali: la marcia altrettanto inarrestabile del Picerno e soprattutto il ritardo accumulato nel girone d'andata a causa di un repentino (ed a quel punto poco tempestivo) cambio in panchina e di una rosa che, pur partendo da maggio, è stata costruita in modo confusionario e carente in alcune fondamentali figure. Riavvolgendo il nastro ripropongo l'elenco dei partenti per il ritiro di Camigliatello:
PORTIERI: Simon Van Brussel 98 Andrea Cavalli 99 Alex Russo 00
DIFENSORI: Sasa’ D’Alterio 80. Dario Bova 84. Claudio Miale 82. Nicola Lanzolla 89. Alessio Giannotta 98. Andrea Nocerino 99. Gaetano Infusino 00. Gioacchino Carullo 99. Antonio Battista 99. Francesco Rizzo 00.
CENTROCAMPISTI:Max Marsili 87. Stefano Manzo 90. Mauro Gori 92. Emiliano Massimo 89. Romeo Bertani 99. Francesco Araldo 99. Donatello Salamina 00
ATTACCANTI: Ciro Favetta 94. Adama Diakite’ 93. Stefano D’Agostino 92 Fabio Oggiano 87. Cristiano Ancora 85. Ivan Squerzanti 99. Giuseppe Lauro 00. Giovanni Gatto 00
Finiscono il torneo solo 9 giocatori tra quelli presenti in questa lista! Credo proprio che ogni commento sia decisamente superfluo.
Inoltre, fatta eccezione per Di Bari e, se vogliamo, per Antonino, le statistiche sono li a dirci che Roberti non ha assolutamente inciso, limitandosi ad un paio di guizzi e nulla più; che Esposito, mollato dal Cerignola e che doveva "fare la differenza", si è confermato talvolta bello a vedersi sul campo (su calendario un pò meno) ma molto fine a se stesso. E che nessuno si permetta ora di puntare l'indice su ambiente e tifoseria: gli incassi ci sono stati, nessuno può negarlo e mai come quest anno la stampa è stata compatta e benevola.
Magari, chissà, se ci avessero messo il Bari nel girone...ci saremmo tolti il pensiero molto prima.

Le recentissime dichiarazioni del presidente Giove fanno trasparire convinzione ed idee chiare sul futuro. Ecco, chi come noi ama il Taranto con tutte le sue forze, chiede sempre e solo chiarezza. Anche in ottica ripescaggio, ora sappiamo che, se i criteri dovessero consentirlo, il Taranto è pronto a proporsi; a differenza di un recente passato in cui la società si era detta contraria al versamento di questa "tangente". Le risorse economiche necessarie per accedervi, però, sono tali da non consentire esitazioni di alcun genere. Per ambire al ripescaggio ci vogliono davvero tanti soldi ed una programmazione limpida e chiara...appunto.
Speriamo di poterne riparlare davvero e che si possa risolvere il tutto come nella danza...con un "passo" vincente; che sia in avanti...o indietro...a noi poco interessa. Qui ciò che conta è il Taranto...per chi ci soffre ancora!
MRB.it Tag:
taranto fc
serie d