Chiuso per neve
LE VOCI DI MRB.IT | 'L'Humus in Fabula', dalla rubrica di Marcello Fumarola
  • Marcello Fumarola
  • 09 Gennaio 2019 - 10:23
 
foto Luca Barone
Segno dei tempi che cambiano: la Befana non porta più caramelle e carbone... ma neve; non tantissima ma sufficiente a far rinviare numerose partite (tra Dilettanti ed Eccellenza) nella nostra freddolosa e poco attrezzata regione Puglia. La decisione di rinviare Bitonto-Taranto, presa già al venerdi, lascia a dire il vero un pò perplessi, ma tant'è. Forse, più che la neve, si dovevano sciogliere i grassi accumulati durante le feste. Battute a parte questi rinvii fanno emergere carenze organizzative di questa triste categoria, simili a quella che determinò l'interruzione del match di Fasano. Stavolta però, tra 10 giorni potrebbe esserci un Patierno in meno negli avversari e la cosa non sarebbe certo male; magari stavolta nessuno vedrà fantasmi di tresche e cospirazione ai nostri danni.
Tanto più che gli uomini di Panarelli potranno giocare con la consapevolezza di poter recuperare punti sulla capolista Picerno, fermata sul pari dal Savoia dell'ex Campilongo.
Per ora ne approfitta il Cerignola che vince, come da previsioni anche nell'entità del punteggio, contro il Pomigliano penultimo della classe.

Nel frattempo il calciomercato sta regalando a Panarelli una rosa fortificata.
Tra i pali dovrebbe tornare disponibile Pellegrino a contendersi il posto con Antonino, mentre sembra che il portiere australiano West Astuti sia diventato West... Assute; nel senso che il ragazzo avrebbe già rescisso, anche se non si hanno comunicazioni ufficiali in merito.
In difesa ci sono stati gli arrivi di Di Bari e Menna in luogo di D'Alterio e Albanese. Che l'acquisto di quest'ultimo fosse piuttosto inutile lo abbiamo scritto in tempi non sospetti; auguriamo a lui (ed a noi) che non si realizzi il "non c'è due senza tre".
Quantomeno strano, invece, l'infortunio che ha tenuto costantemente fermo D'Alterio, infortunio smaltito immediatamente in quel di Sorrento. Ciò che conta, però, è aver acquisito la proprietà di "uscita" palla al piede, peculiarità di Vito Di Bari, che era ciò che mancava alla nostra retroguardia (anche questo rimarcato a tempo debito).
Il centrocampo resta, al momento, immutato; se, però, vogliamo considerare Esposito un centrocampista (non lo è), abbiamo sicuramente qualcosa in più in termini di estro e fantasia.
Un minimo ricambio ci sarà anche tra gli under per sostituire i partenti Infusino e Squerzanti; per la difesa dovrebbe arrivare il classe 2000 De Foglio che, visto il nome, può giocare A3 o A4 ma speriamo non si "strappi" facilmente.
Sfumato invece l'arrivo dell'esterno offensivo Vukmanic dalla Virtus Francavilla; dopo mesi di inseguimento ci si è resi conto di un "cavillo burocratico" che impedisce il buon esito della trattativa e cosi, dopo il Messi del Molise, non potremo purtroppo vedere esibirsi in maglia rossoblu "il Mandzukic dello Jonio".
L'arrivo più significativo si è registrato in attacco con l'acquisto di Fabrizio Roberti dalla Viterbese. Dal Lazio (esattamente da Terracina) è passato anche un tale Genchi e l'età del ragazzo è quella giusta per una consacrazione; speriamo porti bene e che non senta invece la saudade, essendo alla prima esperienza fuori regione, come accadde ad un acclarato bomber quale Manuel Pera. Poco fortunato, il nuovo puntero rossoblu, nelle sue esperienze in serie C (anche lui frenato ad inizio stagione da un infortunio alla spalla) ma molto prolifico nelle ultime stagioni tra i Dilettanti.
E noi, purtroppo,... là stiamo.
Sicuramente, sempre per il momento, è mancato il nome a sensazione. Nulla di male, ciò che serve è gente vogliosa ed affamata; da questa estate rimane però solo il fragore di alcuni nomi accostati, spesso artatamente, ai colori rossoblu.
Ora c'è solo da sperare che, sino a fine mese, non arrivino offerte irrinunciabili per i nostri pezzi pregiati; potremo cosi affrontare le rimanenti 17 battaglie pronti a "mettere la freccia" per il sorpasso (tanto l'Indiano che ce le fornisce, le frecce, mi sa che ce l'abbiamo) al motto di: "SALIRE...O MORIRE"!
MRB.it Tag:
taranto fc