'Tu corri' e i Gemelli Diversi, che cantano il sacrificio per realizzare un sogno.
CALCIO | Dalla nuova rubrica dedicata alla musica 'Mojito Football Club'
Mojito Football Club Tutte le News
Le Voci di MRB.it Tutte le News
Foto da Youtube e digilander.libero.it
Angelica Grippa | 8 Ottobre 2020 - 15:30
Tempo di lettura: 5 minuti e 58 secondi
‘Guadagnano troppi soldi’, ‘Fanno troppo poco e hanno troppo’, quante volte sentiamo queste frasi quando si parla di calcio? Sono ormai diventati luoghi comuni. E adesso per la nostra rubrica dedicata alla musica che parla di calcio, proviamo a recensire un brano che cerca di smentire queste dicerie, che descrive il lavoro e il sacrificio che si nascondono dietro la costruzione di un sogno. Parliamo di ‘Tu Corri’ dei Gemelli Diversi, brano di grande successo degli anni 2000. Diamo uno sguardo alle parole del testo:

Ehi, questa mattina giù al parco, sai si parlava di quando
Ci si allenava nel fango e il mondo lo si scopriva giocando
Ricordi il tipo che parlava poco?
Lui già vedeva il suo scopo, dentro lo sguardo bruciava quel fuoco
Amava il gioco, amava il suo pallone
Viveva per diventare il migliore, lo si chiamava il campione
Sembrava un uomo con le sue scarpette addosso
Guardava avanti fisso e diceva a sé
Ci sei solo tu, con quella porta davanti
E un tiro da segnare che aspetta per svelarti se
Tutti quei sogni per cui tu corri
Li meriti davvero o son solo illusioni folli
Solo tu e quella porta più in là
Sotto i fischi di tutti quando quel tiro non va
Particolari sciocchi
Se bari si vede dagli occhi
Niente paura tu corri, tu corri
Niente paura, tu corri
In questa vita niente è dato per niente, diceva continuamente
Quel ragazzino già grande coi sogni da adolescente
Nel campetto tra i palazzi si allenava al mondo
Metteva il cuore sul campo e mostrava il suo talento
Attento ad ogni appunto dell'allenatore
Cresceva col suo pallone, la stoffa del giocatore
Un campione coi sogni impressi negli occhi
Suo padre là sugli spalti si rivedeva in carriera quando giocava ai suoi tempi
Per non deluderlo fece un provino e subito
Si ritrovò con un contratto in fronte al grande pubblico
Vide i suoi sogni realizzati in un lampo
Il ragazzino ora un uomo che da' spettacolo in campo
Ed è l'orgoglio del padre e di tutta la famiglia
Negli occhi lo stesso fuoco e quando combatte nell'area
Mette la voglia, fantasia, altruismo per la sua squadra
Mentre ripete a sé stesso cercando la sua vittoria
Ci sei solo tu, con quella porta davanti
E un tiro da segnare che aspetta per svelarti se
Tutti quei sogni per cui tu corri
Li meriti davvero o son solo illusioni folli
Solo tu e quella porta più in là
Sotto i fischi di tutti quando quel tiro non va
Particolari sciocchi
Se bari si vede dagli occhi
Niente paura tu corri, tu corri
Solo tu sotto i fischi di tutti se quel tiro non va
Niente paura tu corri
Mentre dall'alto dei gradini, per bambini ed ultras
Sei uno che ama tutto quello che fa, problemi non ha
Che non fatica, tu sai che non è così ma
Quello guarda la tua vita da là in fondo, che ne sa
Di chi rovina quello per cui tu vivi
Attaccanti sorridenti, finti e spenti trasformati in bimbi
Col conto pieno e un matrimonio sincero
O con donne che mai hanno amato davvero
Ecco perché fermarsi qui troppo facile ormai
E dire basta così ti rende fragile sai
Ora che quello che hai non brilla più come oro
Non pensi a falsi e donne ipocrite, tu dentro non sei come loro
Non è la grana che ti spinge, ma è la voglia
Di essere un nome inciso a fuoco nella storia
Come una luce da seguire
Con la stessa frase in testa impressa fino alla fine
Ci sei solo tu, con quella porta davanti
E un tiro da segnare che aspetta per svelarti se
Tutti quei sogni per cui tu corri
Li meriti davvero o son solo illusioni folli
Solo tu e quella porta piu in là
Sotto i fischi di tutti quando quel tiro non va
Particolari sciocchi
Se pari si vede dagli occhi
Niente paura tu corri, tu corri
Solo tu, solo tu, sotto i fischi di tutti se quel tiro non va
Particolari sciocchi, se pari si vede dagli occhi
Niente paura, tu corri

Uno dei brani più famosi della band, il secondo singolo estratto dall’album ‘Fuego’ e uscito nel 2002, anni in cui la band aveva raggiunto sul punto di maggior fama, soprattutto tra i più giovani. La celebrità non è gratis, chiunque l’abbia conquistata ha dovuto lottare per il suo sogno. La maggior parte della gente rinuncia, incontra una serie di ostacoli insormontabili che lo portano a rinunciare. Solo i più bravi, i più forti, esiste una sorta di selezione naturale per i campioni.

Il protagonista della canzone ce l’ha fatta ed è stato bravo a fare le rinunce e i sacrifici per raggiungere il suo unico obiettivo, e dire che era anche stato preso in giro da tutti per le delusioni ricevute dopo i provini falliti. L’altra faccia del successo: non è tutto rosa e fiori e non ha solo aspetti positivi, è importante soprattutto soddisfare le aspettative degli altri, tutta quella gente che ti ama e che ripone tutte le sue speranze in te. La gente spara sentenze perché sei in vista, diventa difficile gestire anche gli aspetti quotidiani della propria vita. E’difficile capire anche se le persone che ti stanno vicino ti amano per la persona che sei o per il personaggio celebri che incarni, i rapporti umani diventano complessi.

Il mondo del calcio appare agli occhi di tutti come una bolla dorata, fatta di feste e divertimento. Molti non guardano i sacrifici fatti per arrivare sin lassù, o le condotte che gli atelti devono tenere per mantenere la forma ad un livello altissimo. Esistono professionisti e professionisti, vite e vite, quindi attenti a giudicare in fretta e furia! I guadagni sono folli, e in un periodo di crisi come questo appare come un insulto alla gente che fa fatica a vivere o ad arrivare a fine mese, non abbiamo dubbi in merito. Ma dietro ad ogni calciatore si cela un uomo con sentimenti, e si ritrova in un sistema che mantiene ancora standard economici molti alti. Se proprio si vuole attaccare qualcosa lo si può fare, ma è meglio prendersela con l’intero sistema che con i singoli atleti.

I Gemelli Diversi sono una band milanese formatosi nel 1998 con orientamento rap e funk con elementi di R&B. Il brano che li ha portati alla ribalti è stata la versione hip hop della canzone ‘Dammi solo un minuto’ dei Pooh. Hanno raggiunto la fama massima negli anni 2000 con singoli come ‘Mary’ o ‘Anima gemella’. La band ha provato a descrivere la passione con questa canzone: un brano caldo un fiume di parole ben riuscito e commovente. Rimane nella testa il motivo e ci fa pensare ai grandi campioni che hanno scritto la storia del calcio, tutte quelle storie personali e uniche che celano un segreto, il grandioso segreto del talento.
MRB.it Tag:
gemelli diversi
tu corri
calcio
musica
rap
hip hop
funk r&b
musica italiana