Taranto ospiterà i XX Giochi del Mediterraneo
SPORT | Alle 15:30 l'annuncio ufficiale del Comitato
Altri Sport Tutte le News
Altri Sport Tutte le News
Armando Torro | 24 Agosto 2019 - 14:33
È ufficiale: Taranto ospiterà nel 2026 i XX Giochi del Mediterraneo. Alle 15:30 è arrivato l'annuncio da parte del Comitato Internazionale e in quel momento si è scatenata la gioia all'Hotel Porto Rio di Patrasso dove era presente la delegazione con la rappresentanza politica e sportiva: su tutti il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, il sindaco Rinaldo Melucci, il vicepresidente del Coni, Alessandra Sensini e il membro del Cio, Mario Pescante. Stessa gioia alla Villa Peripato e allo Yachting Club con tanto spumante, bandiere tricolori e magliette già pronte con il logo "Taranto capitale di mare".

Prima dell'annuncio, la presentazione ufficiale del dossier di 108 pagine preparato dagli organi competenti, compreso il Governo e i discorsi dei quattro delegati più in vista. Taranto era l'unica città concorrente, ma non era scontato che le argomentazioni convincessero il Cijm.
Emiliano ha puntato sul piano strategico per Taranto promosso dalla Regione e dal Comune che darà entro il 2026 (la data prevista del 2025 slitterà di un anno per questioni organizzative) un volto nuovo alla città e soprattutto sostenibilità ambientale, mentre Melucci ha citato la storia e le radici della città, la cultura, la tradizione e la capacità di accoglienza del popolo tarantino. La Sensini ha ricordato con fierezza le sue due medaglie d'oro conquistate ai GdM importanti anche per la vittoria a Sydney 2000 e gli obiettivi di sviluppo del movimento sportivo italiano.
Da qui un video suggestivo che ha mostrato le imprese realizzate dagli atleti pugliesi nelle discipline olimpiche durante le competizioni internazionali (Pietro Mennea, Francesco Attolico, Giacomo Leone, Antonella Palmisano) unito alle dichiarazioni di sostegno da parte degli atleti olimpici e paralimpici pugliesi con le punte di diamante Roberta Vinci e Benedetta Pilato.

Dopo la gioia, la determinazione del presidente di Regione: "Adesso comincia il lavoro, bisognerà preparare tutto a dovere in questi 5-6 anni, a partire dai collegamenti con l'autostrada e costruire una nuova rete ricettiva. Dobbiamo far diventare Taranto un centro politico e culturale nel Mediterraneo", ha ricordato Emiliano. Gli ha fatto eco il sindaco: "Ce la stiamo mettendo tutta per fare del bene alla città. La nostra missione era ritornare una città normale. Ora Taranto è tornata e ci divertiremo", ha detto con soddisfazione Melucci.
MRB.it Tag:
cijm
giochi del mediterraneo
taranto
sensini
pescante
michele emiliano
rinaldo melucci