TARANTO FC

Quotidiano di Puglia: Taranto e Francavilla, tanti assenti eccellenti

Dalla rassegna stampa di oggi

foto Luca Barone

   Quotidiano di Puglia

10 Novembre 2022 - 09:30
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Le due giornate di squalifica comminate a Vannucchi per via di quanto accaduto a Picerno (dal referto del Giudice Sportivo si legge che il portiere ionico avrebbe tenuto una condotta violenta nei confronti del lucano Kouda, ndr) alimentano le difficoltà in casa Taranto che, né contro la Viterbese né tantomeno contro il Francavilla potrà contare sull'affidabilità dell'estremo difensore. Un intoppo non indifferente considerando che, dal suo arrivo, la difesa del Taranto si è resa protagonista di una metamorfosi soprattutto relativa all'ordine tattico, al di là della notevole riduzione di reti incassate rispetto al primissimo scorcio di stagione. Toccherà, inevitabilmente, a uno tra Loliva e Martorel con il primo nettamente favorito: per lui la grande occasione di dimostrare il suo valore considerando che, finora, la sua unica gara all'attivo a difesa della porta tarantina risale al 24 aprile, in concomitanza con la partita di Picerno priva di ogni valore sul fronte della classifica. Un giovane di belle speranze sin dai tempi di Gravina che, tuttavia, non è riuscito ad affermarsi nel contesto professionistico. Non è neppure da scartare, però, la pista Martorel malgrado quest'ultimo parta sfavorito nelle gerarchie. Per lui, in ogni caso, sarebbe un'occasione di riscatto visto che, prima della chiusura del calciomercato, era colui che l'ex ds Dionisio avrebbe sacrificato per arrivare a un portiere over (poi approdato in riva allo Ionio tramite l'operato dell'attuale ds Evangelisti). Contro la Viterbese, che arriverà a Taranto priva di Mbaye e, soprattutto, Marotta (centravanti di esperienza e spesso spauracchio delle difese avversarie), potrebbe rivedersi in campo, a distanza di oltre due mesi, anche Provenzano: il centrocampista, dopo il lungo calvario dovuto a un'ernia lombare, è tornato ad allenarsi in gruppo e scalpita per essere impiegato, quantomeno a gara in corso. Un rientro fondamentale per Capuano che, in vista del tour da force da brividi, potrà contare sulle geometrie dell'ex Catania. Non sarebbero previsti ulteriori rientri nel breve, ma non si escludono sorprese.

Tante tegole in casa Taranto, ma non va meglio dalle parti di Francavilla Fontana: il tecnico Calabro, per centrare la tanto agognata svolta (biancazzurri a secco di vittorie da sei gare consecutive), dovrà rinunciare all'estro di Murilo a centrocampo. L'ex Livorno è stato oggetto di una distorsione al collaterale del ginocchio in occasione del derby contro il Cerignola di domenica scorsa. Gli esami strumentali hanno evidenziato tale problematica che, inizialmente, ha lasciato temere anche un infortunio più grave, ma resta il fatto che il suo ritorno in campo non dovrebbe avvenire prima di un mese. Le tempistiche relative al recupero, infatti, si aggirano attorno ai 30-40 giorni. A questo punto, non è da escludere che il tecnico biancazzurro possa riproporre una sorta di 3-4-1-2 con Maiorino incaricato di agire alle spalle del duo offensivo composto da Patierno e Perez, con quest'ultimo rinvigorito dalla rete segnata al Cerignola e che punta a tornare a essere decisivo con continuità. La squadra, intanto, è totalmente concentrata sulla difficile trasferta al Menti di Castellammare contro una Juve Stabia che precede la Virtus in classifica di quattro punti. Biancazzurri che, finora, lontano dalla Nuovarredo Arena non sono ancora riusciti a sbloccarsi: farlo contro una diretta concorrente ai playoff rappresenterebbe un ottimo viatico per il futuro e anche una risposta importante dopo un periodo così complesso.

Fonte: Quotidiano di Puglia - Vito Di Noi



Scroll to Top