Prosperi, 'La strada è quella giusta. Sbagliato qualcosa nelle scelte offensive'
TARANTO-MESSINA 1-1 | 'Il Messina ha limitato la nostra manovra' - ha aggiunto il tecnico
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Fabio Prosperi - foto Luca Barone
Andrea Loiacono | 30 Ottobre 2016 - 19:57
L'appuntamento con la vittoria in casa Taranto è ancora una volta rimandato: i rossoblù impattano per 1-1 contro il Messina nell'undicesima giornata del girone C della Lega Pro, lasciando delusi i circa tremila sostenitori ionici. Chi invece mantiene un cauto ottimismo dopo la gara, in sala stampa, è mister Fabio Prosperi. Il tecnico pescarese ha esaminato con lucidità la gara odierna soffermandosi in un primo momento sulle fasi iniziali del match.

Buona reazione "Nelle prime fasi dell'incontro, qualche passaggio all'indietro da parte nostra c'è stato, soprattutto nel primo tempo ma penso che fosse normale se consideriamo che loro si sono chiusi molto. Lo svantaggio e le circostanze in cui è avvenuto ci hanno un attimo demoralizzato; dopo abbiamo reagito cercando di manovrare e fare il gioco con inserimenti e cross. Personalmente sono soddisfatto, non dimentichiamo che il Messina è una squadra forte. È chiaro, ci sono cose per le quali sono più soddisfatto e per altre meno, ma ci lavoreremo su. Oggi abbiamo dato il massimo e di questo sono contento, più di così non si poteva dare; la strada penso sia quella giusta. L'aspetto di cui sono poco contento è la fase offensiva; dovevamo concretizzare di più negli ultimi venti metri".

Paolucci-Lo Sicco: "Si tratta di due ragazzi che si allenano con impegno e che stimo molto. Paolucci mi piace tanto e credo sia una giovane di prospettive importanti; Lo Sicco ha fatto bene sfiorando anche la rete del vantaggio. Ogni giocatore in questo gruppo è indispensabile".

Magnaghi "Simone si sta impegnando al massimo per darci una mano. Ha avuto qualche difficoltà quando il Messina si è chiuso dietro la linea della palla. Sono sicuro che anche per lui il gol arriverà".

Difesa "Penso che quest'oggi sia andata bene. Nel primo tempo il Messina non ha mai tirato verso la nostra porta. Abbiamo subito lo svantaggio in maniera rocambolesca, sono cose che nel calcio possono capitare. Sto pensando anche alla possibilità di schierare la difesa a quattro, ci sto lavorando ma oggi non mi è dispiaciuta".

Pirrone-Garcia "Garcia sulla fascia ha disputato una partita discreta con un buon secondo tempo; è un giocatore di corsa che si sacrifica molto. Giuseppe Pirrone è un ragazzo di spessore sia tecnico che umano che stimo molto. È arrivato qui indietro di condizione e ancora non è al top, ho aspettato ad inserirlo dal primo minuto, sono sicuro che ci possa far fare il salto di qualità".

Il tecnico chiude la conferenza stampa con un pensiero su Stendardo spiegandone i motivi dell'esclusione: “Mariano viene da uno stiramento, venerdì scorso ha avvertito un fastidio all'adduttore e non credo fosse in grado di scendere in campo quest'oggi. Conosciamo tutti il suo valore ma vorrei porre fine una volta per tutte a questa storia. Per quanto mi riguarda, i rapporti sono buoni ma sono tutti importanti in questo gruppo e io schiero la domenica chi durante la settimana mi dimostra di dare il massimo.”
MRB.it Tag:
taranto fc
fabio prosperi
taranto-messina
lega pro