SERIE A ASI

VCT, Crocco: ''Siamo stati molto attenti, risultato giusto''

Il difensore dei delfini commenta il 2-0 contro la Rubert FC nel posticipo della quattordicesima giornata
   Redazione MRB.it

08 Dicembre 2022 - 16:15

"È un risultato giusto per la nostra prestazione perché, nonostante abbiamo carburato in ritardo nel primo tempo, man mano la nostra attenzione è salita fino a portarci sul 2-0 nella ripresa. Prima un gol bellissimo di Notorio, poi uno di astuzia di Piccirilli sull'errore del loro portiere". È la sintesi che Alessandro Crocco ha fatto a MRB.it della vittoria della Virtus Calcio Taranto nel posticipo della quattordicesima giornata di Serie A ASI contro la Rubert FC.

Al Monticello di Grottaglie è regnato un equilibrio che ha rischiato di rompersi più volte nel secondo tempo, con occasioni da entrambe le parti. Su questo è d'accordo il difensore dei delfini: "La partita è stata bellissima perché la Rubert è difficile da controbattere, soprattutto sulle fasce, e l'attenzione dei nostri terzini è stata fondamentale. Comunque, non ho mai pensato di perdere e mi sarei aspettato il pareggio, ma i ragazzi si sono comportati benissimo e sono riusciti a ribaltare il pronostico che si poteva fare a inizio campionato", ha aggiunto.
La squadra di mister Palumbo è salita all'ottavo posto in campionato grazie ai 14 punti nelle ultime 7 sfide: "Sono un po' di partite che la Virtus ha cominciato a carburare, a svegliarsi nonostante il periodo iniziale molto deludente e con prestazioni scadenti, e mi riferisco soprattutto alle prime 4 partite di Serie A. Ora le cose stanno cambiando, siamo amalgamati e siamo sereni nell'affrontare in questo modo il campionato", ha riconosciuto il tarantino classe '85.
Tutto bene, o quasi, per i rossoblù che nelle ultime settimane hanno dovuto affrontare impegni importanti con assenze per infortunio altrettanto importanti: "Gli infortuni sono dettati anche dal clima, essendo ormai in inverno, perché con pochi allenamenti e partite ravvicinate si corre questo rischio - è la spiegazione di Crocco -. Ragion per cui serve una rosa ampia con la mentalità di avere a disposizione 22 titolari, importanti nel dare manforte quando subentrano dalla panchina".
Lui stesso ha dovuto fare i conti con i problemi fisici, tra cui uno alla spalla, prima di avere una certa continuità: "Finalmente sono riuscito a trovare il mio equilibrio tra i vari infortuni, anche precedenti, e per questo devo ringraziare David Palumbo che è disponibile in tutto e per tutto. Spero di continuare così nelle prestazioni di ogni partita".

Lunedì sera ha anche sfiorato il gol a fine primo tempo quando è stato pescato solo in area di rigore da Marraffa e la sua girata di destro, non il suo piede preferito, è uscita di pochi centimetri alla sinistra del palo di Quarto: "Pensavo di essere in fuorigioco e di avere un avversario alle spalle, perciò ho stoppato la palla e tirato di destro senza neanche farla rimbalzare. Altrimenti avrei controllato il pallone e mi sarei avvicinato di più alla porta", ha ammesso il 37enne.
Per chiudere al meglio il girone di andata di Serie A, la Virtus giocherà per la vittoria sabato alle 14:30 al comunale di Monteiasi contro lo Studio Dentistico De Pace in un match che la stagione scorsa ha perso sia all'andata che al ritorno e che qualche settimana fa sarebbe stato definito uno scontro diretto: "Tutt'ora è uno scontro diretto - ha tenuto a sottolineare Crocco - perché la nostra mentalità è sempre quella di dover fare meglio e di raggiungere la salvezza il prima possibile, che è l'obiettivo minimo della stagione. In ogni caso cercheremo di dare il massimo a prescindere dalla posizione in classifica dell'avversario, sia quando affronteremo le prime quattro che quelle in zona retrocessione", ha concluso.



Scroll to Top