LA MOVIOLA DI PICERNO-TARANTO

Carrione, che disastro!

Un rigore netto non dato, gli ultimi minuti sono un incubo

Frame Eleven

   Christian Poliseno

07 Novembre 2022 - 08:30

Una prestazione sufficiente, rovinata completamente con un finale imbarazzante. Questo il modo migliore per descrivere la prestazione del Signor Francesco Carrione di Castellammare di Stabia. Una gestione corretta di una gara che poco aveva raccontato, sia dal punto di vista dello spettacolo che da quello degli episodi, dove non c'è nulla da segnalare.

Nulla da segnalare fino al minuto 88', quando Garcia stende Tommasini tutto solo in area. Rigore solare, che il fischietto campano non assegna, indirizzando la partita. Partita che poi gli sfugge ampiamente di mano, con un recupero che sarebbe anche potuto essere allungato visti i cambi, facendo battere l'ultimo corner al Taranto, ma così non è stato. "Giustificate" le vibranti proteste finali, con relative epulsioni finali, tra cui quella per Vannucchi. Da condividere a metà le parole post gara del tecnico Capuano che dice "Non capisco come si fa a non dare quel rigore al 90'". Non è necessario speficare il minuto dell'intervento, questo è fallo e sempre rigore, con annessa ammonizione in quanto si tratta di un intervento genuino, dal primo all'ultimo secondo, indipendentemente dal minuto della gara.

Butta quanto fatto di buono in tutta la gara fino a quel momento l'arbitro. Per lui il voto finale è una piena insufficienza: 5-



Scroll to Top