AZ PICERNO-TARANTO 2-1

Taranto, non basta un gol di Labriola

Le pagelle di Picerno-Taranto
   Anthony Carrano

06 Novembre 2022 - 16:42

Vannucchi, 5: il gol del momentaneo vantaggio siglato da Reginaldo purtroppo non lo vede esente da colpe.
Evangelisti, 5.5: due buoni anticipi nel primo tempo e una partita di ordinaria amministrazione, vengono macchiati dalla rivedibile posizione sul gol di Esposito. (21’st Tommasini, 6: entra col piglio giusto, viene negato un rigore a suo carico su fallo di Allegretto)
Antonini, 6: non gioca la sua migliore partita ma riesce comunque a garantire una solidità difensiva degna di nota.
Manetta, 5: temporeggia troppo sull’azione personale di Reginaldo che ha portato alla rete la squadra lucana.
Ferrara, 6: non male la fase difensiva, propositivo quando ce da spingere in avanti.
Mazza, 5: quasi invisibile nella manovra di gioco tarantina, sicuramente non proprio la migliore partita della sua breve carriera.
Labriola, 6.5: non era partito benissimo ma con il susseguirsi dei minuti è salito in cattedra giocando una buonissima gara. Fiore all’occhiello il suo primo gol siglato tra i professionisti, incursione in area di rigore e pallonetto sublime che ha trafitto la porta difesa da Crespi.
Mastromonaco, 6.5: schierato inizialmente come interno di centrocampo non delude le attese e sfodera una buona gara, suo il perfetto assist che ha portato alla rete Labriola.
Formiconi, 6: non demerita l’esterno ligure nella sua prima partita da titolare in maglia rossoblù. (G.Romano, 5.5: una prestazione ancora poco convincente)
Guida, 5: ci si attende sempre un qualcosa in più da lui dopo l’ottimo inizio di stagione. Si accende a fasi alterne ma senza mai brillare.
La Monica, 5.5: non ha mai tirato in porta ma va premiata la sua disponibilità a fare pressing su tutto il fronte d’attacco. (21’st Infantino, 5: evanescente per tutti i minuti giocati)

Capuano, 6: tenta di fare il possibile nonostante le assenze, osa di più nella ripresa ma senza grosso successo.

Arbitro, sig. Francesco Carrione di Castellammare di Stabia, 5: una sua buona prestazione viene macchiata da un rigore non fischiato

Picerno, 6: la squadra lucana sicuramente lotterà fino alle ultime giornate di campionato per salvarsi.



Scroll to Top