SERIE A ASI

VCT, Campese: ''È stata una batosta, ora testa alla prossima''

Il difensore dei delfini tra il duro ko contro Fornaio del Viale e l'attesa della Samaflex: ''Io ancora terzino? Non è un problema''
   Redazione MRB.it

08 Ottobre 2022 - 21:35

"Abbiamo fatto una buona partita nel primo tempo, con molta intesa tra noi e voglia di vincere. Nel secondo però siamo calati di intensità e contro avversari così forti l'abbiamo pagata, subendo molto di più". Questi in sintesi i motivi della pesante sconfitta della Virtus Calcio Taranto nel posticipo della quinta giornata di Serie A ASI contro i campioni d'Italia in carica di Fornaio del Viale. Parole di Umberto Campese, migliore in campo dei delfini nel 4-0 subito allo Iacovone B nonostante il difensore rossoblù abbia giocato da terzino sinistro anziché da centrale. Per lui non è stato un problema dopo lo spezzone in quel ruolo in Coppa Italia, anzi: "Mi sono abituato fin da subito sia in fase difensiva che offensiva e conoscevo il gioco degli avversari, soprattutto Galeandro e De Bartolomeo. Pur se per poche partite, sono stati miei compagni di squadra l'anno scorso, per cui avevo avvisato gli altri colleghi di reparto", ha rivelato a MRB.it.

Il sangiorgese classe 2003 non ha voluto cercare alibi ("La differenza tecnica è netta e il risultato è stata una batosta") e soprattutto pensa al prossimo match contro la Samaflex della coppia d'attacco Nardò-D'Aversa: "Ora testa a lunedì prossimo e stavolta sarò io a chiedere consigli. Anche per giocare ancora da terzino perché bisogna adattarsi e dare una mano alla squadra", ha sottolineato Campese.
Questo spirito ha convinto il 19enne a proseguire l'avventura alla Virtus dopo il prestito della scorsa stagione: "Il mister mi ha chiamato l'anno scorso per la Coppa Italia e da subito ho notato una certa armonia nel gruppo, mi sono trovato bene e ho scelto di continuare in questa stagione dall'inizio", ha ricordato. Ed essendo molto giovane l'ex Fornaio del Viale avrà da seguire ancora l'esempio dei compagni più esperti. "Cercherò di imparare da Nardone, è quello a cui chiedo più consigli - ha detto -. C'è intesa anche con Crocco: potremmo anche provare insieme nella difesa a tre, anche se io non ho mai giocato con questo modulo".
Il momento dei delfini non è dei migliori, ma il difensore rossoblù conta sulle qualità della squadra: "Se viene fuori un po' di cuore e un po' di testa, magari possiamo puntare ai primi posti. Alla fine abbiamo perso partite che non meritavamo e penso che siamo superiori a quelle squadre contro cui non abbiamo raggiunto il risultato", ha concluso fiducioso Campese



Scroll to Top