MONDIALI BUDAPEST 2022

Pilato: ''Voglio cantare l'inno anche domani''

Le dichiarazioni della ranista tarantina dopo le batterie dei 50rana

Umori diversi a fine gara in casa Italia. Alla delusione e rabbia di Arianna Castiglioni per una squalifica caduta all'improvviso, fa a contraltare il sorriso di Benedetta Pilato. La ranista tarantina, che nei giorni scorsi si è laureata campionessa del mondo sulla distanza dei 100rana, questa mattina era chiamata in vasca per i 50, la distanza che l'ha fatta conoscere al mondo.

La sua qualificazione non era in dubbio, anche se i tempi sono stati alti un po' per tutti. L'atleta del Circolo Canottieri Aniene ha chiuso con 29"80, secondo miglior tempo dietro la sudafricana van Niekerk: "la mattina faccio fatica a nuotare, speriamo nel pomeriggio. L'obiettivo è quello di vincere, voglio cantare l'inno anche domani". Queste le sue prime dichiarazioni ai microfoni della RAI.

Questa è la sua gara, e il ricordo è proprio all'impresa di tre anni fa: "si, sembra passata una vita, anzi in realtà sembra che sia passato tanto tempo anche dallo scorso anno. Quest'anno abbiamo fatto tante gare, tante esperienze molto belle ma adesso penso ad oggi. Spero di migliorare il mio tempo già in semifinale. Un messaggio al pubblico a casa? Guardateci!"



Scroll to Top