COPPA ITALIA ASI

VCT, Aiello: ''Abbiamo dato l'anima in campo e non meritavamo la sconfitta''

L'esterno dei delfini commenta la sconfitta in semifinale contro la British F.C.: ''Usciamo a testa alta''

Pur essendo passati diversi giorni dalla sconfitta in semifinale di Coppa Italia ASI, la ferita per la Virtus Calcio Taranto brucia ancora. Non solo perché il ko al penultimo atto della competizione contro la British F.C. è arrivato in rimonta ma anche perché "martedì non siamo riusciti a riscattare una stagione non all'altezza delle aspettative per il campionato, anche a causa di infortuni e problemi vari", ha spiegato Mimmo Aiello a MRB.it.

Secondo l'esterno dei delfini c'è davvero poco di cui rimproverarsi per quanto successo al comunale di Talsano: "Abbiamo dato l'anima in campo, con il contributo dei prestiti, e tutto sommato ne usciamo a testa alta perché abbiamo giocato nella maniera giusta. C'è del rammarico, non meritavamo la sconfitta ma quantomeno un pareggio - ha sintetizzato il tarantino classe '93 prima di scendere nei dettagli -. Noi abbiamo fatto benissimo nei primi 20', loro sono stati pericolosi sui calci da fermo e il gol del 2-1 è stato l'ennesimo colpo di sfortuna, la deviazione sul tiro ha creato problemi al nostro portiere che per il resto si era comportato benissimo".
La sconfitta all'ultimo minuto contro la British è purtroppo un deja vu nella stagione della Virtus, essendo capitata per la terza volta, eppure rispetto alle precedenti occasioni il pareggio avrebbe potuto regalare un'opportunità ai rigori per i ragazzi di mister Palumbo, che infatti aveva fatto rientrare proprio Aiello: "Non sembrava che ci fossero alternative ai rigori e non pensavo che ci fossero 3' di recupero. In generale non possiamo lamentarci dell'arbitro, forse a parte qualche fallo fischiato contro per merito dell'esperienza e della scaltrezza degli avversari, ma alla fine niente di che", ha detto sportivamente il vice capitano rossoblù.

E dato che è alla Virtus dal 2018, ecco un messaggio per i compagni di squadra: "Una partita non deve condizionare il percorso di una stagione, ognuno di noi ha dato tanto e bisogna buttare giù quest'altro boccone amaro pensando a ricomporre il gruppo nel Ponte Girevole". I delfini debutteranno nel torneo questo pomeriggio alle 14:30 allo Iacovone B contro Angeli Custodi (squadra militante nella Serie B1) e sarà un'occasione per "continuare quel poco di buono che c'è stato quest'anno e rinforzarlo per l'anno prossimo, compreso ovviamente il rapporto tra di noi, per far sì che la prossima stagione sia migliore di questa", ha concluso Aiello.



Scroll to Top