ASD PULSANO & HOME 29

Alessio Viterbo: ''L'obiettivo è la vittoria del campionato. Tornare a giocare è importante''

Le dichiarazioni del Vice Presidente e terzino destro dell'ASD Pulsano & Home 29

Dopo il pareggio contro l'Automobili Montrone e la vittoria contro l'Arte Bagno, l'ASD Pulsano & Home 29 si prepara al prossimo impegno contro l'Avis Grottaglie, match valido per la 3a giornata di Serie B1. Alessio Viterbo, Vice Presidente e terzino destro del sodalizio giallonero, ha presentato la sfida e non solo, parlando anche del passato e degli obiettivi futuri.

Partiamo dalle origini: in cosa consiste il progetto ASD Pulsano & Home 29 e quali sono gli obiettivi?
“E' un progetto nato dalla fusione tra l'ASD Pulsano e lo Sparta Taranto, società di cui io ero Presidente. L'obiettivo è quello di puntare a vincere il campionato, quindi abbiamo deciso di unire le forze per ottenere la promozione in Serie A. Abbiamo allestito una squadra in grado di poter raggiungere tale scopo”.

Sul piano personale, invece, ti sei prefissato dei propositi da raggiungere?

“Si, mettersi sempre in gioco ed essere sempre presente quando c'è da lottare. Voglio dare il massimo in ogni occasione, sono una persona molto tenace e cerco di dare sempre il meglio”.

Dopo un lungo periodo di stop forzato, finalmente c'è stato il ritorno in campo con la ripresa del campionato. Cosa significa per voi avere nuovamente la possibilità di poter fare gruppo, condividere uno spogliatoio e tornare a vivere determinate emozioni?

“Torniamo a condividere gioie e dolori sia in campo che fuori. Lo spogliatoio è importante per vincere e sorridere, tornare a giocare ci serve, è un momento di aggregazione e condivisione. E' importante per ognuno di noi, lasciare lo sport per tanto tempo non è stato semplice, adesso poter condividere di nuovo quella gioia e quella tensione è molto bello. Stiamo tornando quasi alla normalità”.

Cosa è cambiato principalmente rispetto al passato?

“Sicuramente la voglia di fare bene e divertirsi, così come l'essere più solidali. C'è ancora tanta paura, siamo in un punto di non ritorno e cerchiamo di guardare avanti e rispettare ogni regola senza sottovalutare l'importanza dell'aggregazione e del gruppo. Questo momento storico ci sta comunque segnando, rendendoci più comprensibili e solidali verso il compagno e l'avversario”.

Tornando all'attuale campionato, nelle prime due giornate avete ottenuto un pareggio e una vittoria, come giudichi questo avvio?

"Nella prima giornata, giocata contro Automobili Montrone, parto dalla panchina, entro in campo e trovo il gol del pareggio, una rete importante in un momento in cui soffrivamo. Ho cercato di dare il massimo e sono contento di non aver perso punti. La seconda, invece, disputata contro Arte Bagno, è stata una gara più equilibrata, ma nonostante questo siamo riusciti a vincere nel finale, quel gol allo scadere ci ha dato ancora più fiducia e ci consente di avere una marcia in più anche per la prossima partita contro l'Avis Grottaglie”.

Che partita ti aspetti sabato contro la formazione grottagliese?

“Noi siamo un gruppo fiducioso, davanti alle difficoltà non abbassiamo la testa e cerchiamo di lavorare, a prescindere da tutto. Mi aspetto di affrontare una squadra ostica, l'Avis Grottaglie si è rinforzato e credo che sarà una bella battaglia. Daremo tutti il massimo”.


Scroll to Top