Le pagelle: Diaby mattatore, Falcone corre sempre
CASARANO-TARANTO 1-1 | Bene nel complesso la squadra di mister Laterza, delude il Casarano. Buono l'arbitraggio
Taranto Fc Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto Luca Barone
Roberto Orlando | 29 Novembre 2020 - 17:22
Tempo di lettura: 2 minuti e 22 secondi
Sposito: attento su tutte le palle, annulla una gran palla di Rodriguez, e alle azioni ravvicinate di El Ouazni e Favetta. Si arrende solo al 95’. 7
Boccia: diligente, intraprendente, riesce a contenere gli avversari e a portare pressing a centrocampo. Fermato da un infortunio, buona prova 6 (dal 67’ Shehu: inizia benino, poi si mette in careggiata. 6)
Caldore: ottima fase di chiusura così come nella fase di proiezione offensiva. Suo il cross per la rete di Guaita dopo un bel fraseggio sulla fascia. 7
Rizzo: sempre attento sulla chiusura, ma ad inizio ripresa si fa sfuggire El Ouazni che per poco non pareggia. 6
Guastamacchia: idem come sopra. Buona gara, attenta, sorpreso anch’egli sul lancio per El Ouazni. Anche Favetta gli sfugge nel finale 6
Marsili: partita di copertura, attenta come sempre. Chiamato poco a costruire, gestisce la fase di rottura con autorità. 6,5
Matute: tanta quantità, che sopperisce a molte sbavature. Chiude sempre bene, ma in fase propositiva non è al meglio. 6,5
Diaby: le prende tutte, nello scacchiere di Laterza è l’arma chiave. Il Casarano dalle sue parti non passa quasi mai, in fase propositiva l’under rossoblù da un contributo fondamentale. 7 (dall’89’ Marino: sv)
Guaita: crea meno volume di gioco rispetto alla gara contro il Brindisi ma la sua qualità si fa sentire. Al posto giusto nel momento giusto sul cross di Caldore. 7 (dall’84’ Lagzir: sv)
Santarpia: buona interpretazione della gara per un reparto che non vedeva un centravanti di ruolo. Il campo pesante e la stanchezza lo fanno sparire nella ripresa 6 (dal 70’ Mastromonaco: chiamato a correre e pressare, coglie un incrocio incredibile dopo una bella discesa. 6,5)
Falcone: partita di sacrificio e corsa, nel pantano del Capozza. Pressa, si infila negli spazi, dà filo da torcere alla difesa avversaria. 6,5 (dal 79’ Calemme: sv)

Laterza: l’aveva preparata bene, il tecnico rossoblù. Il nuovo modulo gli da ragione, soprattutto in fase di rottura del gioco avversario. Alla fine la sua squadra paga la stanchezza di una gara giocata ad alta concentrazione in un pantano, ma le indicazioni sono ottime. La squadra lo segue e lui sa dove andare. 7,5

Casarano: nervoso nel primo tempo, non trova mai il bandolo della matassa per tutta la partita. Riesce a pareggiare immeritatamente in extremis e non ha dimostrato di essere uno squadrone imbattibile. La difesa balla e non sempre il super-attacco può sopperire a queste mancanze. Feola ha ancora da lavorare, le aspettative sono altre 5

Arbitro, signor Di Cicco di Lanciano: buona direzione del fischietto abruzzese. Giste le decisioni, così come i cartellini. Tiene a bada tutti, panchine comprese. 6,5
MRB.it Tag:
taranto fc
serie d
girone h
lnd
dilettanti
casarano-taranto