Presentato l'evento del 1° dicembre, Arena: 'Siamo vicini ai cittadini di Taranto'
PARTITA DEL CUORE | Allo Iacovone ci sarà anche Stefano Tacconi: 'È giusto che si parli di questa bellissima città, è inutile che un politco venga qui a farsi le foto'
Altre di Calcio Tutte le News
Calcio Tutte le News
Foto MRB.it - Maria D'Urso
Maria D'Urso | 21 Novembre 2019 - 17:40
Tempo di lettura: 2 minuti e 55 secondi
Solidarietà e beneficenza saranno le protagoniste dell’evento sportivo più atteso del Natale tarantino. La Partita del Cuore si disputerà domenica 1° dicembre allo stadio Erasmo Iacovone e saranno protagonisti la Nazionale Azzurri Italiana con la squadra avversaria locale, composta da rappresentanti di varie categorie come medici, commercialisti, avvocati ecc.
La manifestazione è a scopo benefico ed è organizzata dalla Fondazione Nazionale Azzurri Italiana e Arca Puglia per “donare sorrisi a chi sorrisi non ne ha”, come recita lo slogan della compagine azzurra nazionale. Infatti, parte del ricavato dei ticket sarà devoluto alla fondazione Ant di Taranto, l’Associazione Nazionale per la lotta contro i Tumori.

“È sempre una forte emozione promuovere e portare nelle città italiane quest’evento – ha dichiarato Alessandro Arena, il presidente della Fnai – e siamo vicini, ora più che mai, ai cittadini e in particolare agli operai ex Ilva, in questo clima di tensione nazionale. Speriamo di poter coinvolgere quanta più gente possibile, perché crediamo fortemente nel potere benefico di questa manifestazione”.
Fra gli artisti e i volti noti che giocheranno nella compagine degli azzurri, l’ex portiere Stefano Tacconi che è stato presente alla presentazione dell'evento. Altri nomi: Gabriel Garko, Salvatore Esposito (Genny Savastano in Gomorra), Paolo Noise, Alberto Lato, Gennaro Russo (Catarella nel commissario Montalbano), Alfredo Li Bassi, Antonio Sperandeo, Antonio Zequila e Marco Morrone ("Saluta Andonio!").

“Ringrazio, ancora una volta, di essere qui, per questa occasione. Ho conosciuto Taranto per la prima volta nel ’79, poi sono ritornato nel ’91 per la Coppa Italia con la Juventus, un’amara sconfitta per 2-1 – ha commentato Tacconi –, e sono ritornato altre volte. Taranto è una bellissima città, che merita tanto e credo sia giusto che, nel bene e nel male, se ne parli. Inoltre, credo sia inutile che un politico venga qui a farsi le foto (sorride, ndr), sono cose che faccio anch’io. Piuttosto, se non dai un contributo tangibile non ha senso”. Parole forti. Attuali.
Anche sulla gestione dei club: “Nel calcio, invece, è tutto diverso. Ci vuole intelligenza, personalità e un pizzico di fortuna. Se invece, sbagli a partire dal presidente, ne risentono altre dinamiche, di conseguenza fai tutto con più fatica. Il risultato? Che la gente si disinnamora e viene a mancare l’entusiasmo. Senza quello, nello sport non si va avanti. Sono gli eventi come questi, partite dagli scopi diversi, che restituiscono la speranza”.
Poi un giudizio sulla Nazionale di Roberto Mancini: “È una squadra unita, che è capitata in un girone facile. Le prossime avversarie saranno più difficili ed è lì che i nostri ragazzi ci dimostreranno quanto valgono”, ha auspicato Tacconi.

Durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento sono intervenuti anche Fabiano Marti, assessore alla Cultura e allo Sport del Comune di Taranto, e Alida D’Amico, una volontaria rappresentante dell’Ant locale. “Siamo orgogliosi di essere stati coinvolti ad un evento di questa portata - ha dichiarato D’Amico - sono vent’anni che, ormai, faccio parte della fondazione. La realtà tarantina vanta trent’anni di impegno di lavoro costante, nel territorio”.
Per poter assistere alla Partita del Cuore il costo dei ticket è di 10€ per curva e gradinata, mentre per la tribuna è di 15€. È possibile acquistare i biglietti presso alcuni punti vendita di Taranto autorizzati o su questo sito.
MRB.it Tag:
taranto
partita del cuore
ant
ilva
tumori
tacconi
arena
marti
d'amico
fnai
arca