Ghirelli a MRB.it, 'Nessuna deroga sugli impianti, il 12 si vedrà il da farsi'
SERIE C | Intervista esclusiva al Presidente di Lega Pro
Serie C Tutte le News
Calcio Tutte le News
Il presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli
Roberto Orlando | 9 Luglio 2019 - 07:42
In attesa di conoscere i nomi delle ultime squadre ammesse a disputare il prossimo campionato di serie C, abbiamo ascoltato il Presidente di Lega Pro Francesco Ghirelli sui temi che stanno infiammando questi ultimi giorni tra riammissioni e ripescaggi. Ecco l'intervista raccolta in via esclusiva da MondoRossoBlù.it

Rispetto gli anni passati, meno società in difficoltà nelle iscrizioni, nonostante qualche defezione “fisiologica”: il lavoro di FIGC e Lega Pro inizia a dare i suoi frutti?
Le regole stanno dando risultati positivi in termini di certezza e di credibilità del sistema calcio. È cambiato il mondo, solo i disperati (i vecchi traffichini, che vedono crollare il loro mondo di malaffare) strillano nel denunciare che non sarebbe cambiato nulla (poveracci, che pena!). Oggi, in lega pro quasi tutte sono fideiussioni bancarie di primo livello, così come per le poche assicurative. Anche una sola società che non si iscriva è un dramma, per i tifosi, per chi perde il posto di lavoro, una emozione si spezza. Questo processo doloroso è anche un modo per ripulire il sistema e metterlo in maggiore sicurezza. Abbiamo fatto un buon lavoro ed ora si ha l’obbligo di mettere al centro la sostenibilità economica. Su questo tema si valuterà se la governance ha fatto bene o no. Terreno impervio perché mentre le regole hanno un diretto riflesso nell’agire della governance per quanto riguarda le risorse finanziarie la possibilità di incidere non è decisiva. Per vincere ci vuole CREDIBILITÀ, CAPACITÀ PROGETTUALE e TENACIA. Guai a strillare, ce lo fanno fare. Noi invece vogliamo avere idee, capacità di comunicazione e grande intelligenza nello stringere alleanze.

Riammissioni e ripescaggi: 7 domande per 6 posti, con il Bisceglie ed il Cerignola col problema stadio. Potranno essere garantite deroghe in previsione di fine lavori?
Nessuna deroga, quella stagione è finita. È stata la stagione in cui sono proliferati i banditi che hanno fatto scappare i proprietari virtuosi.

In caso di mancato raggiungimento delle 60 società, qual è la volontà di federazione e Lega? 60 Squadre? Si penserà alla riapertura dei termini? In tal senso, ci sono società che già Lei sa possono dare garanzie di iscrizione? Penso a Taranto e Turris.
Prima di ragionare sul cosa si farà dopo , è bene aspettare il 12 luglio pv. Il Consiglio Federale dovrà valutare dopo aver terminato la fase delle riammissioni e dei ripescaggi.
MRB.it Tag:
lega pro
serie c
figc
ripescaggi
riammissioni
turris
bisceglie
francesco ghirelli
audace cerignola