SERIE B

Scene di follia a Crotone, giocatori malmenati davanti le proprie famiglie

Nella serata di ieri, alcuni giocatori del Crotone sono stati aggrediti durante i festeggiamenti della Madonna di Capocolonna

Aggressione ai danni di alcuni giocatori del Crotone durante i festeggiamenti in onore della Madonna di Capocolonna, protettrice della diocesi. La cocente retrocessione in C della squadra calabra, non giustifica gli atti di violenza avvenuti nella serata di ieri 11 maggio 2022.

LA RICOSTRUZIONE DEI FATTI Alcuni giocatori del Crotone tra cui Momos, Cuomo e Mondonico, erano presenti con le proprie famiglie alla festa della Madonna di Capocolonna. L’aggressione è avvenuta vicino alle giostre, un gruppo di giovani tifosi si sarebbe avvicinato verso i malcapitati giocatori dicendo a loro: “"Visto che ci avete fatto retrocedere che ci fate qui alle giostre? Non avete il diritto di divertirvi e perciò ve ne dovete stare chiusi in casa". Parole che hanno scaturito la reazione verbale di alcuni tesserati del Crotone, gesto che è costato ai calciatori l’allontanamento fisico dalla festa a suon di pugni e schiaffi davanti ai propri bambini.


Scroll to Top