VOLLEY

Polisportiva Frascolla, Salvatore: ''Siamo tra le prime ventotto d'Italia''

Intervista all'allenatore della Polisportiva Frascolla Domenico Salvatore

foto pagina Facebook Polisportiva Frascolla

Solo sei giorni fa, la Polisportiva Frascolla, vincendo contro Leverano la finale per il terzo/quarto posto, ha acquisito il diritto a disputare le fasi interregionali in Basilicata.
Ad analizzare il momento che stanno vivendo i ragazzi della Polisportiva Frascolla è mister Domenico Salvatore.

Pochi giorni fa avete sconfitto Leverano per 3 a 1 e vi siete qualificati per la fase interregionale. Che gara è stata?
"Partiamo dal presupposto che non ci aspettavamo di affrontare il Leverano, eravamo convinti di affrontare l’Altamura, che avevamo già sconfitto in serie C e già conoscevamo. Leverano è stata una sorpresa, loro sono arrivati demotivati per la sconfitta che hanno subìto la mattina, vincevano 2 a 0 contro l’Altamura e alla fine hanno perso al tie-break. Noi siamo partiti con una squadra di prova per studiare gli avversari, almeno durante il primo set, per non far vedere qual era il nostro solito modo di giocare. Siamo andati benissimo il secondo set e nel terzo e quarto set abbiamo limitato al massimo gli errori. L’obiettivo minimo era passare alla fase nazionale, proprio per questo, abbiamo avviato una collaborazione con il Leporano e il Francavilla; i nostri ragazzi più piccoli sono andati a Francavilla vincendo il campionato provinciale e si stanno preparando per le finali regionali".

Con che spirito vi state preparando ad affrontare questa fase finale?
"Il morale è molto alto, i ragazzi partono oggi per poi giocare domani mattina con la perdente tra Villa d’Agri e Meta Sorrento.
Sappiamo di non poter chiedere molto di più di quello che i ragazzi stanno facendo. La compagine campana è da tradizione una squadra molto solida e affiatata nell’ambito campano. Certo, il livello in Puglia è molto più alto rispetto a quello di molte altre regioni d’Italia. Per noi arrivare terzi in Puglia è già un grandissimo traguardo; quest’anno abbiamo perso solo una partita contro la corazzata Castellana. Ci piace pensare di non essere tra le migliori tre in Puglia ma tra le prime ventotto in Italia".

Dove può arrivare questa squadra?
"Affrontiamo delle squadre a noi sconosciute che studieremo oggi pomeriggio tramite quei pochi video che abbiamo a disposizione, parliamo di un under 17 e abbiamo pochi mezzi per studiare gli avversari. Penso che dopo aver affrontato Castellana, dove giocano i migliori d’Italia, possiamo tenere testa a qualsiasi avversario. Abbiamo una squadra che fisicamente è allo stesso livello di molte altre compagini d’Italia. Tutto si basa sulla voglia e la fame di volley, non siamo più nell’ambito provinciale dove il singolo può fare la differenza. Non ci poniamo limiti, questo gruppo già qualche anno fa ci ha regalato una finale nazionale".


Scroll to Top