Nel test contro Bernalda, l'Orsa Viggiano mostra ulteriore crescita
CALCIO A 5 | De Brasi: 'La squadra c'è e si vede'
Altre di Calcio a 5 Tutte le News
Calcio a 5 Tutte le News
Comunicato Stampa | 5 Settembre 2019 - 16:02
L'Orsa Viggiano, nonostante lo sfortunato ko nel recupero in casa del Bernalda, nel secondo test stagionale, ha mostrato ulteriore crescita come conferma il nuovo arrivato, portiere classe '92, Vittorio De Brasi: "Mercoledì, visti i ritmi, non è stata proprio una gara amichevole. A livello fisico, dopo quasi due settimane di duro lavoro stiamo bene. La squadra c'è e si vede".

IL CAMPIONATO: "Sono fiducioso perchè il Presidente Siviglia ha allestito un buon roster. E' un girone difficile con Taranto e Bernalda che diranno la loro oltre alle compagini campane che sono ben attrezzate. Mi sento che saremo la mina vagante del raggruppamento".

L'ORSA VIGGIANO: "Con questa società mi sentivo già da due-tre stagioni ma non se n'è mai fatto nulla. Finalmente, adesso, sono approdato in neroverde dopo tre anni e mezzo nel Bernalda Futsal e l'anno scorsoa Paola nello stesso girone. Ringrazierò sempre il Presidente Siviglia che è una persona competente e speciale oltre al Team Manager Todaro che è stato fondamentale nella trattativa che è stata facile".

DE BRASI: "Sono un portiere che ama partecipare al gioco con la squadra: inoltre, ho il vizio del gol e faccio di tutto per aiutare i compagni. Darò l'anima per questa maglia".

IL GRUPPO E LA SOCIETA': "Questo è un gruppo selezionato visto che ci conosciamo già tutti avendo giocato o contro o insieme. Nelle prime due uscite stagionali si è instaurata già una grande unione tra di noi: questo fattore mi ha impressionato. La società, poi, mi ha sorpreso vista la grande organizzazione che il Team Manager Gaetano Todaro da ogni giorno. Non lascia nulla al caso ed è una figura importantissima per noi. Inoltre, avevo richiesto un preparatore dei portieri ed è arrivato: anche per questo ringrazio il Presidente".

MESSAGGIO: "Alla tifoseria chiedo vicinanza: possono esserci d'aiuto in un campionato difficilissimo. Sarebbero il sesto uomo. Il Presidente e la società, visti i tanti sacrifici fatti, meritano seguito".
MRB.it Tag:
calcio a 5