Liotino, 'Giochi del Mediterraneo 2025? Pensiamo prima allo sport tarantino'
CITTA' DI TARANTO C5 | Il tecnico della squadra di futsal femminile chiede maggiore rispetto per le realtà del territorio
Città di Taranto C5 Tutte le News
Calcio a 5 Tutte le News
Comunicato Stampa | 30 Novembre 2018 - 12:52
Vito Liotino non ci sta. Il tecnico della Corim Città di Taranto, compagine di serie A2 femminile tra le pochissime a rappresentare la città bimare nello sport in un campionato nazionale, dice la sua sulla candidatura ai Giochi Mediterraneo 2025: "La reputo una mancanza di rispetto per tutto lo sport tarantino: Taranto è una città senza strutture, dove fare sport è diventato un miraggio e nella quale le istituzioni giorno dopo giorno sono capaci di farci morire moralmente, vedi il Campo Scuola e i palazzetti che, per accedervi bisogna pagare cifre assurde. Di Comunale non c'è nulla. Che dire poi del PalaRicciardi e di quegli sport, come baseball e rugby, che non hanno un campo regolamentare dove potersi allenare?".
"Credo che bisognerebbe prima rispettare le società che già operano qui, tutelarle e supportarle - conclude il pluripremiato allenatore - e poi ragionare nell'ottica di un evento così importante, per il quale la cooperazione di tante realtà del territorio, adesso scontente, risulterebbe determinante per la buona riuscita della manifestazione".
MRB.it Tag:
città di taranto c5
calcio a 5
vito liotino