VERSO AVELLINO-TARANTO

Quotidiano di Puglia: Il Taranto ad Avellino per invertire la rotta

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

   Quotidiano di Puglia

27 Novembre 2022 - 10:30
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Seconda trasferta consecutiva con una classifica nuovamente a rischio. Anche oggi il Taranto è atteso da una prova teoricamente proibitiva ma che rappresenta, punti alla mano, uno scontro diretto a tutti gli effetti: «Con l'organico che ha, costruito per vincere il campionato, è impossibile pensare all'Avellino come una formazione che deve salvarsi», ha detto ieri il tecnico rossoblù Capuano, ex importante del match di oggi pomeriggio, «sono convinto che alla lunga gli irpini saranno nei play-off immediatamente a ridosso delle prime tre della graduatoria. Detto questo, non guardiamo a ciò che racconta la classifica. Noi siamo migliorati in modo esponenziale nelle ultime settimane, sotto tutti i punti di vista e malgrado le innumerevoli assenze. Oggi la squadra tiene bene il campo, è corta, ha energie da spendere per 90'. Tutto questo è frutto del lavoro e della grande disponibilità dei ragazzi, ai quali non posso rimproverare nulla. La sconfitta di Francavilla l'abbiamo ormai commentata, è stata largamente immeritata. Ma comunque abbiamo commesso qualche errore, e su questi stiamo lavorando, senza tralasciare nulla».

Per la sfida del Partenio, innanzitutto, il trainer tarantino ritrova quattro calciatori: tornano dalla squalifica il portiere Vannucchi assieme a Ferrara e Labriola; ha smaltito il lungo infortunio il centrocampista Antonio Romano, che dovrebbe iniziare in panchina. Si è nuovamente infortunato, invece, l'esterno De Maria: nulla di grave, ma verrà risparmiato, tenuto conto pure dell'impegno infrasettimanale con il Crotone di mercoledì prossimo e quello di domenica a Pescara. Fuori causa anche il centravanti Infantino. Le defezioni restanti sono quelle ormai di sempre: Provenzano, Brandi, Panattoni, Raicevic.

Il match, sul piano emotivo, sarà speciale per Capuano: «Avellino ha rappresentato per me uno dei momenti più belli ed importanti della mia carriera. Ci sono dei punti in comune con Taranto: anche lì arrivai in una situazione di classifica disperata e poi siamo riusciti in una grande ripresa. E come allora volli fortemente la panchina biancoverde, qualche mese fa ho accettato la guida del Taranto senza guardare i punti o la crisi in essere. Non dobbiamo dimenticare che abbiamo vinto 5 partite e che nessuno avrebbe scommesso allora sulla graduatoria che oggi abbiamo. Abbiamo bisogno di punti e ce la metteremo tutta».

Questa volta il tecnico ha qualche opzione in più da valutare. Posto che davanti a Vannucchi agiranno Formiconi e Ferrara sugli esterni, con Evangelisti, Antonini e Manetta in difesa; in mezzo Diaby, Labriola e Mazza; davanti La Monica, Guida e Tommasini si giocano due maglie. L'Avellino dovrebbe riproporre il 4-3-3 caro a Rastelli ma che dopo qualche prova positiva è caduto nuovamente, a Picerno, sette giorni fa.

Formazioni
Avellino (4-3-3): Pane; Rizzo, Moretti, Auriletto, Tito; Casarini, Matera, Maisto; Russo, Trotta, Kanoute. All. Rastelli. A disp.: Forte, Franco, Ceccarelli, Gambale, Garetto, Guadagni, Illanes, Murano, Micovschi.
Taranto (3-5-1-1): Vannucchi; Evangelisti, Antonini, Manetta; Formiconi, Diaby, Labriola, Mazza, Ferrara; Guida; Tommasini. All. Capuano. A disp.: Loliva, Caputo, Granata, Vona, Chapi, Romano, Mastromonaco, Maiorino, Marini, Sakoa, La Monica.

Fonte: Quotidiano di Puglia



Scroll to Top