SERIE C GIRONE C

Potenza, prove di assetto: prende piede l'ipotesi difesa a ''quattro''

Dalla rassegna stampa di oggi

foto Luca Barone

RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da La Gazzetta del Mezzogiorno

Se le indicazioni che arrivano direttamente dal campo durante la settimana hanno il loro peso possiamo certamente azzardare che l'ipotesi di un Potenza con la difesa a «quattro» nel match esterno di Castellammare di Stabia sta prendendo sempre più piede. Anche nell'allenamento congiunto di ieri pomeriggio contro il Tricarico, squadra di alta classifica nel torneo di Eccellenza lucana, mister Raffaele ha provato con una certa attenzione questa soluzione tattica anche in considerazione delle assenze forzate di Rillo, Volpe e delle condizioni imperfette di Legittimo, l'unico a restare ai margini dell'allenamento di ieri pomeriggio. Leggittimo insieme a Steffè ha svolto una seduta di lavoro differenziata ma se per il centrocampista il recupero per domenica prossima appare scontato, per il difensore che soffre di una fastidiosa fascite plantare, la situazione è ancora in piena evoluzione.

Da qui le valutazioni di mister Raffaele che senza «quinti» di ruolo a disposizione sulla corsia mancina sta studiando le alternative presenti nell'organico e dunque anche eventuali cambi di assetto già dal fischio d'inizio del match. Non si tratterebbe di una novità in assoluto per il Potenza considerato che con la precedente gestione tecnica il 4-3-3 era il modulo di riferimento ed anche in più di una occasione, lo stesso Raffaele, lo ha utilizzato in corso d'opera. Del resto quella di avere più di un modulo di riferimento è una delle basi sulle quali il tecnico siciliano ha impostato il suo lavoro in questa sua seconda avventura nel capoluogo lucano. A sinistra potrebbe trovare spazio il giovane Armini, autore di una buona prestazione a Messina, a meno di un recupero lampo di Legitttimo, al momento decisamente difficile. Siamo nel campo delle ipotesi, suffragate però da quanti visto in campo. Il tempo per decidere non manca di certo, la rifinitura di sabato sarà decisiva per definire l'undici che cercherà di allungare la striscia di risultati positivi superando lo «scoglio» Juve Stabia.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno - Sandro Maiorella



Scroll to Top