TARANTO FC

Quotidiano di Puglia: Il Taranto gioca e crea ma manca chi fa i gol

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

   Quotidiano di Puglia

22 Novembre 2022 - 09:00
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Nel calcio raramente Davide sconfigge Golia. È accaduto al miglior Taranto della stagione, domenica a Francavilla. Migliore, naturalmente, rispetto alla sua solita versione, parametrato a se stesso, ai suoi limiti, alle sue assenze, alle sue carenze strutturali.

Non era il Taranto difensivista e abbottonato che esce con un punto da Cerignola dopo aver meritato di perdere e neppure la squadra brillante a tratti che perde a Picerno con un paio di episodi contro. I ragazzi di Capuano hanno tenuto il campo come meglio non potevano, palleggiato e verticalizzato, lottato e creato occasioni. Ha ragione Capuano a dirsi sconsolato e senza parole dopo un 3 a 0 così bruciante nell'esito e nello sviluppo. Ma giocare e produrre senza segnare è proprio il tratto tipico di chi deve salvarsi e, ad oggi, ha pochi mezzi per riuscirci in serenità. Perché il cinismo è merce rara e sul mercato costa ed il mercato degli attaccanti del Taranto, in estate come pure tra gli svincolati, ha raccolto elementi spuntati, a fine corsa, o nella migliore delle ipotesi ancora acerbi per la categoria.

Il discutibile Patierno, da solo, ha dato l'esatta dimensione di cosa significhi essere un attaccante forte per la C di medio-bassa portata. Ma sarebbe ingiusto addossare le colpe dell'inopinato 3 a 0 ai soli attaccanti. Pur comprendendo ogni prudenza legata ad un organico ridotto malissimo per le assenze, il Taranto in un primo tempo gestito ha creato una sola occasione e tutte le altre palle-gol sono arrivate dopo aver subito l'1 a 0, dunque quando era inevitabile alzare uomini e baricentro.

Fonte: Quotidiano di Puglia



Scroll to Top