NUOTO

La Puglia a caccia del mondiale

Dalla rassegna stampa di oggi
   Quotidiano di Puglia

10 Novembre 2022 - 10:30
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Per tutti sarà la grande occasione di andare a Melbourne. E quest'anno gli assoluti di Riccione hanno soprattutto questo significato: rilasciare i pass per il Mondiale in vasca corta che si terrà a dicembre. Ed è per questo motivo che gli assoluti anticipano e si disputano nella prima metà di novembre. Un periodo, nel quale, è lecito non attendersi prestazioni illustri.
Eppure ci proveranno gli atleti pugliesi. Da Benedetta Pilato a Marco De Tullio, tanto per citare due che hanno già il pass in tasca per l'Australia visto che hanno vinto una medaglia al Mondiale in vasca lunga di Budapest, saranno 26 in tutto i nuotatori pugliesi. Con ordine: Benedetta Pilato, la 17enne tarantina, minorenne ancora per poche settimane, deve difendere l'oro nei 50 e nei 100 metri.

Viene da un 2022 assolutamente fantastico, nel quale è calata nei 50 metri ma ha vinto due volte l'oro, agli Europei e ai Mondiali, nei 100. Ed è una sorpresa considerando le prestazioni sulla distanza più lunga fino ad appena un anno fa. Eletta donna dell'anno ai Gazzetta Sport Awards, è in una fase straordinaria: per lei, questa, è quasi una tappa obbligata da vincere. Per altro nella specialità rana è sempre interessante vedere come va a finire con Carraro e Castiglioni: qui l'Italia è al top. Ma attenzione anche a Marco De Tullio nello stile libero, a Elena di Liddo soprattutto nei 50 delfino, veterana e punto di riferimento di questa nazionale: cerca un pass che sarebbe l'ennesimo per poter andare in Australia ai Mondiali. E poi Luca De Tullio, fratello di Marco e anche lui tesserato Fiamme Oro, che ha la grande occasione di imporsi a livello nazionale: nelle lunghe distanze (800 e 1.500) potrà sfruttare l'assenza di Gregoro Paltrinieri e Mimmo Acerenza, assenti per altri impegni. Tra i giovani promettenti, per i team pugliesi saranno in gara: Ginevra Licignano, Donato Coppola e Alice Di Maggio (Olimpica Salentina); Nicolò Capurso (Cus Bari), Emanuele Potenza, Giorgia Rubino. Gabriele Febbraro e Fabio Stragapede del Team Puglia; Maurizio Ciuffreda (Pentotary Foggia), Monica Irpinia ( Sport Project), Ronens Kermans (Nuotatori Pugliesi). Tra gli altri pugliesi: Chiara Tarantino e Andrea Castello, già con esperienze importanti ma desiderosi di confermarsi.

E ancora: Simone Stefanì, che sogna il Mondiale, leccese che si allena a Caserta. Federica Toma ha bisogno di conferme dopo aver fatto benissimo in questo 2022, soprattutto nelle ultime gare prima degli Europei. Maria Letizia Piscopiello (InSport Rane Rosse) chiude la batteria delle salentine che puntano in alto), con lei anche Rita Maria Pignatiello, tesserata Aniene e foggiana, la barese Ginevra Masciopinto, Michele Gazzillo, Lorenzo Cavedini, Giulio Ciavarello, Adriana Compierchio, Isabella Sinisi e Luca Serio, tarantino tesserato Canottieri Tevere Remo.

Fonte: Quotidiano di Puglia - Giuseppe Andriani



Scroll to Top