AZ PICERNO-TARANTO 2-1

Quotidiano di Puglia: Il Taranto sconfitto a Picerno. Ma ai rossoblù manca un rigore

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

   Quotidiano di Puglia

07 Novembre 2022 - 09:30
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Seconda sconfitta consecutiva per il Taranto che cade sul campo di un Picerno che non vinceva da oltre un mese. Per i rossoblù si tratta della quinta sconfitta esterna su sei gare disputate lontano dalla Iacovone con un solo punto raccolto (0-0 a Cerignola). Prestazione non certo da ricordare per un Taranto in piena emergenza per via delle numerose assenze e che non è riuscito, soprattutto nella ripresa, ad impensierire la retroguardia del Picerno. Finale nervosissimo con il direttore di gara che non concede un rigore richiesto dai rossoblù a due minuti dal termine con proteste che poi proseguono dopo il triplice fischio finale, con parapiglia tra i giocatori delle due squadre. A farne le spese sono Kouda e Vannucchi, a cui viene mostrato il rosso.

Lunga la lista degli indisponibili
per il Taranto con mister Capuano che deve far a meno di numerosi elementi ed è costretto a convocare sei giocatori della Primavera. Il tecnico rossoblù ritrova invece Manetta che va a comporre la linea di difesa con Evangelisti e Antonini. In mediana Torna disponibile anche Tommasini che però parte dalla panchina. In attacco Capuano si affida a Guida supportato da La Monica, mente in mediana Mastromonaco viene schierato centrale, con Ferrara e Formiconi sulle corsie esterne. Consueto 4-2-3-1 per il Picerno, con mister Longo che si affida a Diop unico terminale offensivo, con Golfo, Reginaldo ed Esposito sulla trequarti.

Parte meglio il Taranto che subito si fa vedere con una bella incursione di La Monica. Al 4' è sempre La Monica protagonista con un ottimo servizio per Guida la cui conclusione finisce a lato non di molto. Poco dopo un tiro-cross di Ferrara non crea problemi all'estremo difensore di casa. Dopo il buon avvio il Taranto cala e viene fuori il Picerno che prima ci prova con una conclusione di Golfo che non crea problemi a Vannucchi. Poco dopo il quarto d'ora il Picerno si porta in vantaggio. Bella azione in velocità di Reginaldo che, dalla destra, entra in area e batte il portiere ospite con un potente diagonale. Il Taranto prova a reagire ma sono sempre i padroni di casa a rendersi insidiosi prima con Reginaldo (colpo di testa fuori) poi con Diop che viene provvidenzialmente anticipato da un'uscita di Vannucchi. Il Taranto rialza la testa nel finale di frazione. Al 32' una conclusione di Guida dal limite non inquadra il bersaglio. Stessa sorte per un tiro da fuori di Formiconi. Al 38' arriva il gol del Taranto. Assist di Mastromonaco per Labriola che beffa Crespi con una velenosa conclusione. La reazione dei lucani è sterile e sta tutta in una conclusione senza pretese di Allegretto.

Alla ripresa la prima azione degna di nota è del Picerno con una conclusione del solito Reginaldo che viene bloccata a terra da Vannucchi. Poco prima del quarto d'ora i padroni di casa si portano nuovamente in vantaggio. Traversone di Novella, la difesa del Taranto respinge sui piedi di Esposito che al volo non dà scampo a Vannucchi. Il Taranto prova a reagire con il Picerno che abbassa il proprio baricentro. Capuano prova a gettare forze fresche nella mischia ma i cambi non sortiscono effetti. La pressione ospiti infatti non produce azioni degne di nota. La gara si infiamma all'88' quando il Taranto protesta per un più che dubbio intervento in area di Allegretto ai danni di Tommasini. Il direttore di gara non concede il penalty invocato dagli ospiti che protestano. Al triplice fischio finale proseguono le proteste, si accende un parapiglia che vede coinvolti numerosi giocatori. A farne le spese Vannucchi e Kouda, entrambi espulsi.

Fonte: Quotidiano di Puglia



Scroll to Top