VERSO AZ PICERNO-TARANTO

Quotidiano di Puglia: Taranto, uomini contati e voglia di sorprendere

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

   Quotidiano di Puglia

06 Novembre 2022 - 11:00
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

«Abbiamo stabilito il record di infortunati. Siamo in grandissima difficoltà, ma posso assicurare che scenderà in campo una squadra equilibrata che farà di tutto per portare a casa un risultato positivo. Capuano non ha tregua dalle tantissime assenze ma allo stesso tempo non vuole né alibi né cadute di tensione nella trasferta di oggi a Picerno. E non si tratta di una folcloristica esagerazione del tecnico. Il Taranto è davvero falcidiato dagli infortuni. In difesa manca Vona, sugli esterni De Maria, a centrocampo i lungodegenti Provenzano e Brandi cui si sono aggiunti Antonio Romano e Diaby, in attacco Raicevic e Panattoni. Un totale di nove assenti, tanto che per arrivare ad una lista di 20 convocati il trainer ha chiamato cinque elementi della Primavera.

Ma l'emergenza non verrà fronteggiata con il mercato degli svincolati: «Se dovessi chiedere al presidente ed al direttore sportivo di intervenire, non esiterebbero a farlo. Ma non lo riterrei giusto e sarebbe inutile - ha detto Capuano ieri in conferenza stampa -. Dobbiamo soffrire per un altro mese e mezzo, poi sarà sulla sessione di gennaio il momento nel quale prendere giocatori da Taranto. Questo gruppo finora è stato encomiabile per impegno e disponibilità, sono certo che continuerà a farlo e saprà comportarsi al meglio. Ho sempre detto che il nostro obiettivo è la salvezza, anche da conquistare all'ultimo minuto. E dobbiamo continuare a lavorare per questo, anche se la situazione degli infortuni è incredibile. Complicata dalle condizioni del manto erboso dello Iacovone, che adesso è in via di rifacimento ma che fino a domenica scorsa ci ha costretto a giocare e lavorare su un campo di patate».

A parziale consolazione, il Taranto può contare oggi sul rientro dalla squalifica del difensore Manetta, che si riprenderà il posto da centrale di sinistra, e dell'attaccante Tommasini, il quale comincerà dalla panchina avendo solo due allenamenti nelle gambe. E se le scelte sono chiare in difesa ed in attacco, sarà soprattutto a centrocampo il rebus da risolvere, nel reparto dove la concentrazione di assenze è assai critica. Labriola e Mazza sono abbastanza certi di due posti su tre. Il terzo va ponderato tra Chapi Romano e lo spostamento sull'interno di Mastromonaco. Uno è più tecnico, l'altro più dinamico, nessuno dei due può garantire né la fisicità di Diaby né l'intensità di Antonio Romano, dunque mancherà comunque qualcosa. In attacco Guida farà da trequartista alle spalle di Infantino. Riepilogando: Vannucchi in porta; Evangelisti, Antonini e Manetta in difesa; Formiconi (o Mastromonaco) e Ferrara sulle fasce; Mastromonaco (o Chapi Romano), Labriola e Mazza in mediana; Guida ed Infantino davanti. Il Picerno è dietro in classifica: «Una posizione che non rispecchia il valore dell'organico dei lucani, ma comunque ad oggi è uno scontro diretto che ci teniamo a giocare al massimo», ha chiuso il tecnico.

Formazioni (ore 14.30)
Picerno (4-4-2): Crespi; Novella, Garcia, Allegretto, Guerra; De Cristofaro, Pitarresi, De Ciancio, Esposito; Kouda, Diop. All. Longo. A disp.: Albertazzi, Pagliai, Montesano, Gerardi, Santarcangelo, Golfo, Liurni, Dettori, Reginaldo.
Taranto (3-5-1-1): Vannucchi; Evangelisti, Antonini, Manetta; Formiconi, Mastromonaco, Labriola, Mazza, Ferrara; Guida; Infantino. All. Capuano. A disp.: Loliva, Caputo, Granata, Chapi, Badij, Caldiero, Marini, Tommasini, La Monica, Sakoa.

Fonte: Quotidiano di Puglia



Scroll to Top