VERSO VIRTUS FRANCAVILLA-A. CERIGNOLA

Cisco rialza il morale del Francavilla: ''Una vittoria per tornare a correre''

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

   Quotidiano di Puglia

04 Novembre 2022 - 10:00
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Un altro derby all'orizzonte per la Virtus Francavilla alle prese domenica prossima con la matricola terribile del Cerignola (Nuovarredo Arena, ore 17.30). È il terzo match contro squadre pugliesi, dopo la sconfitta col Foggia e il successo con l'Andria. E quella partita contro gli andriesi del 1° ottobre scorso resta per ora l'ultimo successo biancazzurro. Da allora solo tre sconfitte e due pareggi in campionato, con dieci gol al passivo e quattro segnati, e sconfitta ai calci di rigore in Coppa Italia col Potenza. Ecco perché per la Virtus di Calabro risulta davvero determinante per il futuro prossimo aggiudicarsi l'intera posta in palio contro i dauni che, di contro, sono in un momento davvero felice del loro percorso in questo primo campionato di serie C. E l'Andria, per una strana coincidenza, resta anche l'ultima squadra battuta dal Cerignola in trasferta, nel mese di settembre.

Vincere contro i foggiani sarebbe anche un modo per la Virtus per fare un bel regalo al presidente Magrì che proprio ieri ha festeggiato il suo compleanno. «È un momento delicato ha dichiarato il centrocampista Cisco ad Antenna sud - solo perché non vinciamo. Ma se guardiamo tutte le partite giocate si nota che abbiamo disputato ottimi match. Siamo sereni, consapevoli della nostra forza perché nessuna squadra ci ha messo davvero sotto fino ad ora. Forse arriverà la partita dove vinceremo giocando meno bene. E per questo siamo pronti e carichi per giocare domenica prossima contro il Cerignola». Poi Cisco torna sulla gara pareggiata a Potenza. «A Potenza ha continuato - abbiamo sfiorato il 3-1 nel primo tempo, giocando davvero bene, è stata una delle nostre migliori partite. Purtroppo è andata così e abbiamo subito il pareggio. Ora cercheremo, come ci ha anche esortato il mister, di non prendere più gol». Infine, Cisco analizza il suo ruolo e il suo rendimento. «Qui mi son trovato subito a casa ha concluso il centrocampista biancazzurro - la società è una grande famiglia e per me questo è importante provenendo dal nord».

Intanto, il gruppo si sta allenando in maniera proficua, come sempre d'altra parte. Inutile negare che la Virtus sta incassando troppi gol, fatto inusuale per la sua storia pluriennale in questo torneo e anche per le statistiche che riguardano lo stesso allenatore biancazzurro. E questo fattore sta vanificando sia il buon lavoro svolto da tutta la squadra in fase di manovra collettiva e sia alcune importanti individualità che rendono più brillante il gioco d'attacco. In ottica formazione non ci dovrebbero essere assenze nell'organico in vista del match contro il Cerignola. Sia Giorno che Tchetchoua stanno migliorando la loro condizione, mentre sta diventando sempre più importante il ruolo del talentuoso under Di Marco, sia come centrocampista che come mezzala. Calabro insomma può decidere con serenità chi far scendere in campo.

Fonte: Quotidiano di Puglia



Scroll to Top