VERSO AZ PICERNO-TARANTO

Quotidiano di Puglia: Taranto, l'emergenza non frena le ambizioni

Dalla rassegna stampa di oggi
   Quotidiano di Puglia

04 Novembre 2022 - 08:45
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Prognosi impietosa, che mette il Taranto in seria difficoltà. Gli infortuni gravi non danno tregua alla formazione di Ezio Capuano, che già in diverse occasioni aveva sottolineato come sul lavoro intrapreso pesino le tante (troppe) defezioni dovute ad infortuni, spesso traumatici. Ultimamente anche lo stato disastroso del manto erboso dello Iacovone (ora in rifacimento) è stato giustamente tirato in ballo come una delle cause dei tanti infortuni.

E forse proprio il terreno dello stadio tarantino potrebbe essere alla base degli ultimi due casi, di cui si è avuta notizia ieri e che mette fuori causa due attaccanti per lungo tempo. Il più pesante è il trauma di Raicevic, punta di struttura fisica imponente a cui è stata diagnosticata la rottura totale del tendine d'Achille. Il giocatore era stato preso sul mercato degli svincolati poco dopo l'avvento di Capuano in panchina ed Evangelisti come direttore sportivo. E gradualmente si era anche conquistato una maglia da titolare, rientrando a pieno titolo nelle rotazioni offensive del tecnico. Poi giovedì scorso, durante una seduta di lavoro effettuata proprio sul manto dello Iacovone, il crack che fin da subito non lasciava presagire nulla di buono, neppure dopo un velato ottimismo filtrato nelle ultime ore. Macché: diagnosi pesantissima e tempi di recupero lunghi, sei mesi per tornare solo ad allenarsi. Come dire che la stagione di Raicevic è finita ad ottobre. Tatticamente non è una perdita di poco conto, perché tra tutti gli attaccanti in organico, il montenegrino era quello con caratteristiche differenti, notevole nel fisico ma anche capace di legare il gioco e di favorire gli inserimenti dei centrocampisti. Su di lui, insomma, Capuano faceva parecchio affidamento.

Meno impietosa la prognosi (2 mesi) ma comunque preoccupante l'altro infortunio, quello occorso in contemporanea al giovane centravanti Panattoni, arrivato invece in estate con buone credenziali specie in prospettiva. Per lui si è trattato di una parziale dislacerazione della coscia sinistra. Il ritorno in campo è previsto per gennaio. I due si aggiungono, sempre nel reparto avanzato, a Tommasini che da oltre due settimane ha dato forfait e che forse il Taranto riesce a recuperare (per la panchina) in vista della trasferta di domenica a Picerno. Così allo stato attuale in attacco Capuano può contare su Infantino e La Monica: il primo, fisicamente, va gestito e non ha ancora minutaggio sufficiente a reggere i 90'; il secondo sembra integro ma alla sua prima esperienza da professionista fa fatica a sostenere il peso offensivo della squadra.

Restano ancora ai box i centrocampisti Provenzano e Brandi, così come l'esterno mancino De Maria. Altri ancora continueranno a giocare ma portandosi dietro qualche fastidio, come i centrocampisti Labriola, Romano e Diaby ed il difensore Antonini. Rientrerà dalla squalifica il centrale Manetta.

Fonte: Quotidiano di Puglia



Scroll to Top