SERIE C GIRONE C

Il Monopoli si lecca le ferite, Falbo: ''Audace squadra ostica''

Dalla rassegna stampa di oggi

foo Luca Barone

RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da L'Edicola del Sud

Meno due al derby con l'Audace Cerignola in una settimana non semplicissima in casa Monopoli. Il ko di Castellammare di Stabia e la situazione dell'infermeria preoccupano. L'undici di mister Laterza ha palesato qualche lacuna e distrazione di troppo sul sintetico delle “vespe.” Il tecnico fasanese ha affrontato la gara avendo poche scelte, considerando le defezioni di diversi elementi. Si spera che per sabato qualcuno rientri: sicuramente no Drudi e Radicchio, magari potrà essere del match Piccinni che in settimana è tornato in gruppo, da valutare le condizioni di Fella che comunque si sta allenando. A preoccupare di più é l'infortunio del portiere Vettorel che ha riportato una lesione diretta di secondo grado del vasto laterale della coscia sinistra. Ha iniziato la fisioterapia e «sarà sottoposto periodicamente ad esami diagnostici che detteranno i tempi di recupero», si legge in un comunicato del club. Insomma al momento non si può dire quando il numero uno potrà tornare a difendere i pali. Non è affatto escluso che la società possa tornare sul mercato per tesserare un portiere svincolato e sembra che il ds Pelliccioni sia al lavoro per questo. Nel frattempo si andrà avanti con Avogadri, finito nel mirino della critica dopo le prestazioni di Crotone e di domenica scorsa. Ma non bisogna dimenticare che il portiere scuola Atalanta arriva da una stagione in cui ha giocato solo una volta con la Paganese e che non ha molta esperienza, essendo 2001.

Solo un anno in più invece ha Luca Falbo, il laterale sinistro 22enne scuola Lazio, arrivato questa estate a Monopoli e finora sempre impiegato da Laterza: 4 gare da titolare per un totale di 355' giocati. É uno dei calciatori con il minutaggio maggiore ed é soddisfatto delle sue prime gare in biancoverde, dopo un'esperienza per nulla esaltante con la Viterbese. «Arrivo da una stagione complicata - ammette il difensore nativo di Chivasso (Torino) - ho giocato poco. Ho approfittato per curare di più il mio fisico e andare avanti con gli studi universitari. Sono molto contento della scelta, qui a Monopoli mi sto trovando bene, ho un bel rapporto con i compagni. Siamo uniti molto fuori dal campo, spesso usciamo insieme in una città fantastica, mi piacciono tantissimo il centro storico e la gente, si mangia bene». Crede che questa possa essere la stagione del rilancio: «Più gare gioco e più cresce la fiducia in me stesso. Con buone prestazioni spero di dare una mano a raggiungere gli obiettivi della società», aggiunge Falbo che non ha un vero e proprio idolo «ma diversi giocatori a cui ispirarsi come Maikon, Roberto Carlos e il Kolarov dei tempi del Manchester City». E proiettandosi alla prossima sfida con il Cerignola al “Veneziani“: «Sarà ovviamente difficile, con una squadra ostica. La stiamo preparando in ogni dettaglio e siamo concentrati per affrontarla al meglio. Sarà un test importante: ci sono lacune perché é un gruppo nuovo, che deve ancora conoscersi a fondo fra noi giocatori e i reparti e tra squadra e allenatore. Dobbiamo lavorare per colmarle».

Fonte: L'Edicola del Sud - Vito Contento



Scroll to Top