TARANTO FC

Fiducia Di Costanzo: ''Il mio Taranto cresce''

Dalla rassegna stampa di oggi
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Il Taranto è ottimista. Da quello che emerge dalle dichiarazioni rilasciate questa settimana dallo stato maggiore del club rossoblù, non filtra alcuna preoccupazione relativamente al valore della squadra sin qui costruita, sullo spessore dei pochi ultimi colpi di mercato che verranno effettuati prima dell'inizio del campionato e sulla possibilità di centrare l'ambizioso obiettivo dei play-off, pubblicamente annunciato e ribadito proprio dal presidente Giove e dal ds Dionisio negli ultimi due giorni. La dirigenza si sente sicura di aver messo in pratica la strategia che voleva perseguire: rivoluzione totale dopo l'addio del tecnico Laterza; corposo ringiovanimento, attingendo al bacino di nomi poco noti ma a suo giudizio di buona qualità; innesti di esperienza ma senza fretta per evitare pericolosi squilibri rispetto al budget imposto.

L'amichevole di giovedì ha chiuso il ritiro di Sturno ed il trainer Di Costanzo ha analizzato sinteticamente il lavoro, con il quale ha provato diverse soluzioni: «Nelle prime amichevoli abbiamo lavorato sui 4 difensori, questa volta ci siamo messi con la difesa a 3. Dobbiamo imparare a lavorare su diversi sistemi. Dal mio punto di vista i numeri contano poco, l'importante è che i ragazzi sappiano cosa fare in campo. Con l'Afragolese abbiamo commesso alcuni errori: ci sta dopo tanti allenamenti e tanto lavoro, peraltro su un campo non perfetto. Ma al netto di ciò, la squadra ha sviluppato determinate trame per arrivare alla conclusione e di questo sono contento».

Da dopodomani di proseguirà nella preparazione, ma in sede allo Iacovone. Un periodo che potrebbe allungarsi più del previsto a causa del ricorso pendente del Campobasso che già ieri ha stoppato la diramazione dei calendari e che potrebbe rinviare addirittura l'inizio del campionato, fissato al 28 agosto. Ciò perché il 25 si terrà l'udienza che deciderà se confermare l'esclusione dei molisani dal torneo o clamorosamente aprire la strada ad una loro riammissione. Tutto sommato una prospettiva che farebbe comodo al Taranto, atteso da qualche altra operazione di aggiustamento della rosa. Un paio, massimo tre ritocchi, hanno garantito dalla società, ma che potrebbero anche diventare 4 o 5 se si considera che qualche attuale elemento della rosa potrebbe essere mandato in prestito per evitare di rimanere fuori rosa a causa dei 24 slot da coprire. Le esigenze sono definite: un centrale di difesa ed un centrocampista di esperienza. Forse, se capiterà l'occasione, un esterno. Ma attenzione. Perché il ds Dionisio starebbe pensando nuovamente ad un portiere over, dopo aver ingaggiato tre under. Secondo alcune indiscrezioni l'idea di affidarsi ad un estremo esperto non è del tutto uscita nella testa del Taranto. Che adesso si godrà un paio di giorni di vacanza, prima di ritornare in campo. Lunedì potrebbe essere tesserato il brasiliano Jatobà, mentre l'eventuale ingaggio di Badje, che si è allenato a Sturno e che Di Costanzo gradirebbe avere nel parco attaccanti, sarà valutato entro fine mese, termine entro cui si capirà se burocraticamente sarà possibile rimuovere l'attuale impedimento per gli extracomunitari svincolati provenienti dalla serie D.

Fonte: Quotidiano di Puglia



Scroll to Top