SERIE C

Foggia, dal caso stadio all'arrivo di Boscaglia: parla Canonico

Dalla rassegna stampa di oggi
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da L'Edicola del Sud

Nella mixed-zone della Zaccheria il presidente del Foggia Nicola Canonico si concede alla stampa dopo aver partecipato alla presentazione ufficiale di Roberto Boscaglia. È un Canonico sereno che cerca di chiarire tutte le notizie vere e false cha hanno generato alcune perplessità. Parte dall'ingaggio di Boscaglia: «Mesi fa c'è stato un colloquio di ore dove abbiamo discusso dei programmi della società e sono sicuro che faremo un grande campionato». Si inizia a lavorare con un clima diverso rispetto alla passata stagione: «Speriamo di lavorare in serenità con meno tensione, c'è più armonia, c'è più coesione, la settimana prossima chiuderemo le trattative con diversi tesserati, due sono già chiuse, ma per correttezza i nomi saranno svelati dopo la firma del contratto e saranno presentati la settimana prossima, comunque il Foggia partirà per il ritiro del ventidue luglio con almeno l'ottanta per cento dell'organico a disposizione».

CASO ZACCHERIA. Sulla “querelle” Zaccheria: «Il Foggia non è proprietario dell'impianto, per la passata stagione abbiamo pagato un canone dimezzato. Il costo di gestione dell'impianto è di quattrocentomila euro a stagione per giocare solo le gare ufficiali, in quanto la squadra non può allenarsi sul prato, tra l'altro in condizioni perfette, per non deteriorarle e quindi ci siamo allenati su strutture alternative. Per quanto riguarda gli uffici vedremo, ma non è pensabile che la sede della società vada fuori città. Sala Stampa. Gos (gruppo operativo sicurezza) e il ced, sono di proprietà del comune e sono stati erroneamente inseriti nel fallimento dei Sannella. Il Comune di Foggia sta cercando, quindi, di bloccare questo bando decisamente non corretto e porteranno dei correttivi, ma è scongiurato che il Foggia non possa giocare allo Zaccheria».

GLI ABBONAMENTI. Chiude sulla campagna abbonamenti e gli sponsor: «Vogliamo portare allo Zaccheria le famiglie e prepareremo dei pacchetti per le famiglie per la tribuna est, la famiglia Beretta, sempre vicina al Foggia, dovrebbe dare una mano al Foggia anche per la prossima stagione, per lo sponsor tecnico dovremmo chiudere il contratto con la Givova e allacciare contatti con una altra azienda». Un Canonico a tutto tondo che ha cercato di fare chiarezza e scacciare dubbi e polemiche. Ora però la piazza aspetta i fatti. Con dispiacere il Foggia ha salutato Michele Rocca uno dei pezzi pregiati del Foggia che ha risolto il contratto.

Fonte: L'Edicola del Sud - Mario Schena



Scroll to Top