TARANTO FC

Il Taranto serra i ranghi per il ritiro

Dalla rassegna stampa di oggi
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da L'Edicola del Sud

Luglio avvicina il Taranto al campionato che inizierà il 28 agosto. Manca ancora un po', in effetti, ma invece molto meno al raduno di Sturno, paese di nemmeno tremila abitanti, che accoglierà i rossoblu nelle due settimane di ritiro precampionato da mercoledì 20 a giovedì 4 agosto. Due o tre giorni prima della partenza per la Campania, la squadra si ritroverà a Taranto per effettuare gli esami medici di routine, poi si svuoteranno gli armadi per riempire le valige e riporle nell'autobus che li condurrà a destinazione. E sarà proprio lì, a Sturno, che si comprenderanno molte cose.

Ci saranno i volti nuovi, ma anche i riconfermati sulla base del contratto, che realmente capiranno se il Taranto possa ancora essere casa loro. È il caso dei giocatori sotto contratto come Antonio Santarpia. Il Taranto sembrava orientato a farne a meno, invece probabilmente sarà in ritiro. A meno che il giocatore non comunichi prima la volontà di lasciare la presa e di accasarsi in altra piazza. Durante la permanenza a Sturno, tuttavia, le percezioni potrebbero cambiare e sia il Taranto che lo stesso esterno sinistro potrebbero decidere di separarsi. In ogni caso tutti coloro che sono contrattualmente legati alla società andranno in ritiro. Tutti e quindi anche due titolarissimi come Andrea Saraniti e Giuseppe Giovinco. Tra i nuovi arrivi ci dovrebbero essere due portieri. Il ventaglio di nomi rimane ancora ampio: Casadei della Ternana, Perina della Turris, Forte dell'Avellino, Martorel svincolato dal Bisceglie e Lewandowski dal Messina (e comunque in odore di separazione dai siciliani) rimangono le prime scelte della dirigenza ionica. Difficile poter mettere in ordine di preferenza questi cinque numeri uno. La sensazione, però, è che in cima alla lista ci possa essere Casadei, che sotto molti aspetti, risponderebbe alle esigenze del club rossoblu. I nodi, su questo frangente, rimangono legati al recente rinnovo (metà giugno) con i rossoverdi umbri. L'ultimo vagone del treno dei portieri sarebbe occupato, invece, da Lewandowsky, sul quale ci sarebbe in pressione anche il Gubbio. Il Taranto avrebbe perso ogni interesse per il centrocampista Nicholas Bensaja, di proprietà della Lucchese, ma nell'ultimo campionato in forza alla Paganese. Stessa cosa, sembrerebbe, stia accadendo anche per Esposito attaccante under del Brindisi. Saluta, invece, Versienti all'addio dopo due anni.

Fonte: L'Edicola del Sud - Giuseppe Di Cera



Scroll to Top