GIOIELLA PRISMA TARANTO

Il dott. Tagliente sarà il nuovo medico sociale della Prisma Taranto

''La chiamata della dirigenza cosa inaspettata ma assai gradita'' - ha dichiarato

Il dott. Vincenzo Tagliente siederà in panchina nella prossima stagione 2022-23 come medico sociale del team ionico.
Vincenzo Tagliente è medico fisiatra presso la Fondazione San Raffaele, presso il Presidio Ospedaliero di Riabilitazione ad Alta specializzazione dell'AUSL BR/1 di Ceglie Messapica (Br) dove si occupa di pazienti con patologie prevalentemente neurologiche ma anche ortopediche.
È Consulente Fisiatra presso O.S.M.A.I.R.M. (Organizzazione Sanitaria Meridionale Assistenza Inabili Recupero Minori) con sede a Laterza, sede di lavoro anche del fisioterapista della Prisma Maruzzella e l'assistente fisioterapista Moramarco; il dottore è anche Responsabile Medico del Centro Riabilitazione Privato “Raggio di Sole” sito in Martina Franca.
La passione per lo sport di Tagliente si percepisce dal fatto che si è sempre dato da fare in diversi contesti sportivi, è stato infatti Medico Sportivo dal 2003 al 2012 della gloriosa G.S. Basket Massafra, accompagnandola alla vittoria dei Campionati di Serie C2, C1, B e A Dilettanti.

È da tempo anche Presidente dell'ASD Pallavolo Massafra, società che aprirà un tavolo di collaborazione con la Prisma stessa.

“Ho giocato a pallavolo a livello agonistico fino a poco prima del Covid, quindi conosco bene le dinamiche di questo sport. Il mio lavoro consiste in un'assistenza a 360° dell'atleta, supportandolo nel lavoro di preparazione fisica e dal punto di vista della cinetica muscolare. Ovviamente si spera che il medico non debba intervenire mai!” precisa il dott. Tagliente. “Essendo fisiatra mi occupo nello specifico della riabilitazione dell'atleta qualora sopravvenga un infortunio, trattandolo a livello farmacologico, strumentale e appunto nella ripresa del gesto sportivo. Il mio lavoro con il team sarà un lavoro di équipe in stretto contatto con il dott. Tombolini, con le altre figure mediche di riferimento e con i fisioterapisti: come nello sport anche nel campo medico il lavoro di squadra in sinergia fa la differenza. Fondamentale è l'intesa con l'allenatore; quando si gioca, a volte basta uno sguardo con il Mister affinchè si capisca dove e come intervenire e, nel caso ci sia bisogno che un atleta recuperi o rientri in campo, si fa il possibile perché questo sia attuabile nel minor tempo possibile.. Sarà dunque un grande piacere per me confrontarmi con Mister Di Pinto e il suo staff tecnico. “

“La chiamata della Dirigenza Prisma è stata per me cosa inaspettata e assai gradita e dunque mi sento di ringraziare tutto lo Staff ma soprattutto il Presidente Bongiovanni e la Vice Presidente Zelatore per questa opportunità di confronto e lavoro in un team che milita ai massimo livelli nello sport che amo da sempre. Sarà sicuramente un'esperienza entusiasmante e bellissima”

Il dott. Tagliente si esprime anche contestualmente ai protocolli Covid, che negli ultimi due anno hanno attanagliato il Paese e messo in ginocchio di conseguenza lo sport con protocolli restrittivi e molto specifici:

“Nella regione Puglia, in contesti lavorativi prevalentemente ospedalieri, in questo momento le misure restrittive si stanno allentando nonostante ci sia ancora un picco di incidenza covid sulla popolazione. Soltanto da un paio di settimane, nelle aziende ospedaliere dove lavoro, sono state introdotte le visite dei parenti ai pazienti. Quindi al momento c'è una apertura timida all'esterno. Questo fa sperare che nel prossimo periodo il virus sarà sempre presente, ma probabilmente meno virulento. Di certo bisognerà monitorare la situazione e anche sperare che non vengano fuori eventuali nuove varianti del virus che possano, in tal caso, far scattare una nuova campagna vaccinale con le conseguenti nuove restrizioni ed adozione del green pass, attualmente non più richiesto. A livello di protocolli sportivi, allo stato attuale, ancora non è chiaro come verranno impostati. Credo che bisognerà aspettare penso verso la fine dell'estate per capire come sarà gestita la prossima stagione dalle leghe e federazioni.”

Conclude con un buon auspicio:
“Ci auguriamo che tutto possa procedere per il meglio e che il prossimo campionato di superlega sia foriero di soddisfazioni per tutta la dirigenza.”



Scroll to Top