SERIE C GIRONE C

Virtus Francavilla, Calabro punta sui giovanissimi

Dalla rassegna stampa di oggi

Toscano, lascerà la Virtus Francavilla - foto Luca Barone

RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da L'Edicola del Sud

Il nuovo progetto della Virtus Francavilla si può sintetizzare in una parola: under. Ci sono loro, i giocatori nati dopo il 2000, al centro del programma biennale dei biancazzurri affidato a mister Calabro, un allenatore che rappresenta una certezza per la Virtus, avendola condotta dall'Eccellenza alla storica promozione in Lega Pro. Ora l'obiettivo è di fare un altro salto verso l'alto insieme, puntando sulle nuove leve, da far crescere e valorizzare in modo da creare un tesoretto per le casse societarie.

LINEA VERDE. I risultati del tecnico di Galatina sulla panchina del Francavilla sono ormai storia. Nessuno, neanche Taurino nell'ultima stagione, è riuscito a fare meglio del salentino. Il quinto posto con 57 punti è a oggi il miglior piazzamento della Virtus in serie C. Lo ha rivendicato con orgoglio lo stesso allenatore, intervistato da “La Provincia di Lecco”, spiegando che il progetto biennale è basato sui giovani e sulla loro valorizzazione, con un occhio di riguardo per il settore giovanile bianzazzurro, che deve diventare fucina di talenti. Un progetto condiviso pienamente con il presidente Magrì, che ha fortemente voluto il ritorno di Calabro a Francavilla.

STRATEGIE DI MERCATO. Il calciomercato biancazzurro dunque si orienta proprio nella direzione “verde” condivisa tra club e staff tecnico. Si valutano dunque profili giovani. Il primo sul taccuino della coppia formata dal direttore generale Domenico Fracchiolla, e dal direttore tecnico Angelo Antonazzo, è quello di Michele Avella, portiere 22enne dell'Ancona Matelica. Calabro punterebbe proprio su di lui vista la probabile partenza di Tommaso Nobile, il numero uno titolare dell'ultima stagione, richiesto da molte società.

RINNOVI E PARTENZE. Per far crescere gli under c'è bisogno di un'ossatura solida. Per questo la Virtus nei giorni scorsi ha rinnovato fino al 2024 il contratto a due perni dell'ultima stagione: la punta centrale Cosimo Patierno e il difensore centrale Mirko Miceli. Addii sicuri invece quelli di Marco Toscano e Domenico Franco. I due centrocampisti saluteranno il 30 giugno, giorno della scadenza contrattuale. Discorso diverso per altre due pedine fondamentali della Virtus di Taurino: Ekuban e Pierno. Sulla cessione del primo c'è il veto di Calabro che vuole valutare da vicino il ragazzo. Discorso simile per Pierno. Il mister vorrebbe trattenere l'esterno, ma su di lui si sono fiondate altre squadre, su tutte il Monopoli. Starà a lui decidere cosa sia meglio per il suo futuro, che in ogni caso sarà ancora in Puglia.

Fonte: L'Edicola del Sud - Daniele Eboli



Scroll to Top