SERIE C GIRONE C

Foggia, serve una scossa sul mercato

Dalla rassegna stampa di oggi

foto Luca Barone

RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da L'Edicola del Sud

È caduto a mezzanotte il termine ultimo per presentare le domande di iscrizione al prossimo campionato di Serie C. L'unica società ad avere avuto qualche difficoltà nell'iscrizione è il Messina che non ha ancora risolto i guai societari, ma è comunque riuscito a consegnare tutta la documentazione necessaria. Nessun problema per il Foggia che dovrebbe avere tutte le carte in regola per iscriversi al campionato. Ora infatti sarà la Covisoc a studiare le carte e dare il via libera alle società per presentarsi al via della nuova stagione. La preposta commissione di vigilanza che esaminerà gli incartamenti presentati per certificarne la regolarità.

LE REGOLE DELLA LEGA. Ogni società, deve seguire le disposizioni previste dalla Figc per ottenere la Licenza Nazionale relativa alla stagione sportiva 22/23, tra cui il versamento della quota associativa e delle quote di partecipazione alle competizioni ufficiali di Lega Pro. Infine le società hanno dovuto anche effettuare il versamento della rispettiva quota che ammonta a 60.000 euro inoltre le le società devono depositare presso la Lega Pro l'originale della garanzia a favore della medesima Lega, tramite fideiussione dell'importo di 350.000 euro. Vanno poi rispettate le disposizioni della Lega relative alla licenza d'uso dell'impianto con indicazione della capienza, specificando il numero dei posti nei vari settori (inclusi quelli riservati alla stampa e agli spettatori diversamente abili) e tutte le certificazioni relative al rispetto di tutte le norme dettate dalla Lega e dagli organi preposti al controllo della sicurezza. Per quanto affermato dal presidente Canonico, per il Foggia nessun problema e se lo augurano tutti, ma il popolo rossonero è stato amaramente abituato anche a sorprese dell'ultima ora.

AL LAVORO SUL MERCATO. Canonico non può smentire e smentirsi e quindi dopo l'iscrizione dovrà cominciare ad arruolare nuovi elementi per il campionato che si preannuncia sempre bello e difficile con squadre agguerrite e arrabbiate per aver mancato il salto di categoria e le inevitabili sorprese. Catanzaro ed Avellino ed il neo retrocesso Crotone su tutte, ma sarà battaglia anche con squadre di categoria come il Monopoli, la Virtus Francavilla, la Turris e la Juve Stabia che dopo un campionato piuttosto anonimo cercherà il riscatto. Poi come già evidenziato ci saranno le inevitabili sorprese e da non sottovalutare il Cerignola, neo promosso che darà sicuramente vita a derby accesissimi con i cugini rossoneri.

Fonte: L'Edicola del Sud - Mario Schena



Scroll to Top