TARANTO FC

Rinforzi, il Taranto punta sull'esperienza

Dalla rassegna stampa di oggi
RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

Soltanto alcuni dei calciatori in organico nel corso della passata stagione potrebbero rappresentare ancora i punti cardine del Taranto del futuro: almeno un terzo di quelli sotto contratto non rientrano più nei piani, ma al netto della linea societaria di non proporre alcun prolungamento a coloro che andranno in scadenza, anche su coloro ritenuti incedibili, Giovinco e Saraniti su tutti, potrebbero essere operate alcune valutazioni.

Tutto in divenire, perciò, o quasi: le certezze dei rossoblù, al momento, si configurano sull'out di sinistra, laddove sotto contratto vi sono Ferrara e De Maria. Calciatori dal pedigree importante che, così come accaduto con Laterza, anche con Di Costanzo potrebbero essere oggetto di una staffetta: d'altronde, il Taranto farà sì leva sul minutaggio, discorso da cui, nell'annata 2022/23, saranno estromessi entrambi (trattandosi di calciatori classe '99), ma è altrettanto vero che gli under in campo non saranno più di tre o quattro e che quindi, sulla fascia sinistra, non è da escludere l'impiego di un over.

Ferrara, però, è finito nel mirino della Ternana: la società umbra vorrebbe investire su di lui, ma sarebbe, nell'eventualità, disposta a lasciarlo in riva allo Ionio un altro anno, in prestito, per poi riabbracciarlo il prossimo nelle vesti di terzino maturo e pronto per approcciarsi ai grandi palcoscenici calcistici. Per il Taranto si tratterebbe di un affare a tutti gli effetti: la cessione di Ferrara genererebbe una plusvalenza, ma nel mentre il terzino campano farebbe ancora parte del gruppo ionico per un'ulteriore stagione. Il tutto tenendo a mente le qualità dimostrate da De Maria che, dopo un'iniziale fase di difficoltà legate all'ambientamento, è riuscito a ritagliarsi uno spazio importante: sulla sinistra, proprio in concomitanza dell'infortunio di Ferrara, è stato un'autentica garanzia e Laterza, talvolta, lo ha anche schierato in posizione più avanzata, scelta che potrebbe essere riproposta anche da Di Costanzo.

Sul fronte entrate, intanto, sono pressoché certi gli arrivi di Alessio Martorel tra i pali e di Valerio Labriola a centrocampo: il primo, classe '00, nell'ultima stagione ha difeso la porta del Bisceglie in serie D, il secondo, invece, verrà nuovamente rigirato in prestito al Taranto da parte del Napoli dopo l'exploit avuto nella seconda parte dello scorso campionato. Buone possibilità di rivedere in rossoblù anche Walter Zullo, soprattutto al netto dell'addio quasi certo di Benassai, destinazione Feralpi Salò. Nella giornata di ieri, infine, il Taranto ha ottemperato alle pratiche relative all'iscrizione al prossimo campionato di serie C: una delegazione della società rossoblù si è recata presso gli uffici della Lega Pro a Firenze per consegnare tutta la documentazione necessaria. Il prossimo primo luglio è atteso il parere da parte della Covisoc, dopo di che spazio alle questioni di esclusiva natura tecnica.



Scroll to Top