SERIE A ASI

VCT, Silletti: ''Meno pressioni, ma occhio alla Biagiotti''

Il centrocampista dei delfini presenta l'ultima partita di campionato, con uno sguardo alla Coppa Italia: ''Vincerla dà un altro volto alla stagione''

Tra poche ore la Virtus Calcio Taranto affronterà la Biagiotti Tabaccheria Liuzzi per l'ultima giornata della Serie A ASI con l'obiettivo, come sempre, di vincere e migliorare la propria classifica.
Come ricordato in settimana da mister Palumbo, i delfini giocheranno al meglio delle loro possibilità nonostante alcune assenze importanti, punto da cui parte Marco Silletti nel presentare la sfida dello Iacovone B alla vigilia: "Ormai a ogni partita siamo abituati ad avere defezioni, purtroppo. Dobbiamo comunque onorare il campionato e scendere in campo facendo la nostra partita così come ha fatto la Iacovone Turbato contro di noi sabato scorso", ha sottolineato il centrocampista ai microfoni di MRB.it, ben sapendo quanto siano importanti i tre punti per la attuale terzultima.

La salvezza conquistata al comunale di Statte, infatti, può regalare infatti 60' di spensieratezza col pallone e le gambe che pesano di meno: "Certamente abbiamo meno pressioni rispetto a qualche settimana fa - ha ammesso il tarantino classe '82 -, ma dobbiamo fare attenzione alla Biagiotti che ultimamente viene da risultati importanti contro squadre di alta classifica e so che ha migliorato la rosa rispetto al girone di andata. Per noi sarà una partita allenante anche in ottica Coppa Italia, perché potremmo trovare proprio loro in semifinale", è l'avvertimento di Silletti con elogi agli avversari.

Tra i rossoblù, lui è uno di quelli che ha beneficiato maggiormente del cambio di modulo operato da mister Palumbo che nelle ultime uscite ha accantonato il 4-4-2 utilizzato con grande frequenza in stagione: "Col 4-3-3 copriamo meglio il campo, soprattutto quando gli avversari sono in possesso palla, e noi centrocampisti aiutiamo di più la difesa. In generale giochiamo meglio quando siamo in tre in mezzo al campo, infatti è successo anche col 3-5-2 e col 4-5-1 contro Piemme Grafica e Fornaio del Viale. Cambia totalmente la nostra fase di possesso, essendoci più opzioni di passaggio, e per me diventa più semplice giocare il pallone sia da centrale che da mezz'ala", ha spiegato l'ex Ardita Due Mari.
Tornato dopo due infortuni muscolari che hanno condizionato la sua stagione, il più esperto dei centrocampisti dei delfini ha mostrato una importante crescita nella condizione atletica: "Sono messo molto meglio, ho più gamba, riesco a reggere bene quasi tutta la partita e corro meno a vuoto, anche grazie al nuovo modulo che consente un pressing più organizzato", ha sottolineato ancora.

Immancabile in chiusura un pensiero alla semifinale di coppa, a prescindere da quale sarà l'avversario: "Credo che quando arriverà la partita saremo quasi tutti a disposizione e, considerato l'apporto importante dato finora dai prestiti, il mister si troverà in difficoltà per le scelte. In ogni caso io vedrò di farmi trovare pronto e di dare il mio contributo come sempre. Arrivare fino in fondo e vincere significa dare un altro volto alla stagione", ha concluso Silletti.


Scroll to Top