TARANTO FC

Taranto-Toronto e il tormentone Insigne

Il popolo del web si scatena. E tutto nasce da SkySport...

Alle volte basta una vocale per far scatenare l'ironia del web. E quando di mezzo ci si mette il calcio, allora spuntano le più fantasiose trovate per scherzare sull'argomento. Questa volta galeotto fu un post di sky, "non solo Insigne, il Taranto vuole un altro attaccante dalla serie A". Perfetto, pensiamo, il presidente Giove è impazzito, Montervino con le sue conoscenze partenopee ha convinto Insigne a fare coppia con Giuseppe Giovinco e domani ci ritroviamo Caressa e Bergomi nel gabbiotto vicino a quello di Gianni Sebastio. 

Un cortocircuito clamoroso, che amplifica ancor più l'ironia e le possibilità della stessa anche per la presenza a Taranto di Giuseppe Giovinco, fratello di Sebastian, già calciatore del Toronto. Plausibilmente, potremmo non uscirne più. Per fortuna nessuno ha ancora uscito il nome di Roberto Insigne. Insigne + Giovinco a Toronto, Giovinco + Insigne a Taranto... sarebbe la fine. E mancherebbe soltanto una bella amichevole a suggellare questo strano gemellaggio tra due città che si differenziano per una vocale. Magari a metà strada, a Reykjavik.

Qualcuno ha anche ironizzato sul fatto che il presidente del Toronto abbia scovato Insigne su transfermarkt, osservando i contratti in scadenza degli azzurri di Wembley, ricordando come un vecchio presidente del Taranto comprasse i giocatori suggeriti dal figliuolo che giocava a FIFA. Diverse latitudini, stesse abitudini, insomma....

Pensavamo che il tormentone fosse finito, e invece spuntano anche i video di tiktok dove lo zio di Insigne (vero o falso che sia non è importante) parla di truffa ai danni del nipote, che invece di aver firmato per il Toronto ha firmato per il Taranto dopo un pranzo luculliano e una bella bevuta. Chissà chi c'era in quella stanza d'albergo a fargli firmare il contratto per i rossoblù...

Ma l'ironia viaggia anche sulla presunta scarsa conoscenza della geografia, luogo comune (ma mica tanto!) sui calciatori. In fondo Taranto, Toronto... che differenza fa? Giusto 7.500 km in linea d'aria... E allora ecco che un conosciuto pizzaiolo napoletano prepara la pizza dedicata alla nuova squadra del re del tiro a giro. Naturalmente il risultato finale è tutto da ridere.

Diciamo che questo tormentone sta facendo conoscere un po' di più il Taranto, tanto che su alcuni siti campani che si sono occupati dell'abbaglio di sky si è anche parlato bene della nostra squadra. Una buona pubblicità, insomma. Idem per tutto il resto, magari qualche fantasioso pizzaiolo locale potrebbe anche mettere sul menu la pizza "Taranto", per la felicità dei commensali rossobù.

Qui abbiamo pubblicato i video di cui parliamo, buona visione!




Scroll to Top