CJ TARANTO-META FORMIA 80-75

Il CJ Taranto inizia bene il 2022 e batte in casa Meta Formia

Rossoblù vittoriosi con il risultato di 80-75

Diomede, saluta il pubblico dopo la vittoria - foto Luca Barone

Vittoria doveva essere e vittoria è stata. Il CJ Basket Taranto comincia nel migliore dei modi il nuovo anno. Con un successo tra le mura amiche del Palafiom. Regolata la Meta Formia, fanalino di coda del girone D per 80-75 nella 14sima giornata del campionato di serie B Old Wild West 2021/22 della Lega Nazionale Pallacanestro.

Hanno dovuto però faticare i rossoblu per avere ragione della truppa volenterosa di coach Di Rocco che è riuscita sempre a rimanere in partita grazie alle triple dei vari Di Dio (1) e Laurini (14) oltre ai giochi da sotto di Mazic e l'ex Agbortabi. Taranto, priva di Carone e Gambarota, è però riuscita a non perdere mai la calma trascinata dal solito Conti a segno con 25 punti seguito dalla doppia doppia di Poniziani (18+14) e Sergio (11+12) senza dimenticare i 15 di capitan Diomede, i 6 di Erkmaa e l'ottimo apporto dalla panchina di Klanskis, 4 punti.

Coach Olive parte con Erkmaa, Conti, Ponziani, Sergio e Diomede. Agbortabi, Mazic, Di Dio, Lurini e Schivo lo starting five di coach Di Rocco.
Il primo canestro della partita è una tripla di Schivo. A scaldare il pubblico del Palafiom ci pensa subito Erkmaa con una schiacciata in faccia a Mazic. Di Conti il tiro del primo vantaggio rossoblu poi è frutto della potenza da sotto di Ponziani la fuga di Taranto “fomentata” dal canestro, più fallo più libero supplementare di Conti per l'11-5. Formia non demorde con l'ex Agobortabi ma per Taranto sale in cattedra Biagio Sergio con due canestri di fila e una tripla per il 20-11. Le triple di Di Dio e Schivo tengono Formia in scia ma puntuali arrivano altri due canestri da sotto, uno per parte, di Sergio e Ponziani per il 24-18 con cui si chiude il primo quarto.

Il secondo quarto inizia con la novità Cianci in quintetto per Taranto che inizia col canestro a segno di Erkmaa dalla distanza. Ma Formia continua ad avvicinarsi con un altro canestro di Agbortabi. Sul +4 ci vuole tutto il talento di Klanskis e il sottomano prezioso in terzo tempo di capitan Diomede per rimettere a distanza di sicurezza gli ospiti. Poi ci pensa Conti con una tripla a scollinare il vantaggio in doppia cifra, 35-24 costringendo coach Di Rocco al time out. Ma l'inerzia non cambia perché Taranto resta in ritmo, altra tripla, stavolta di Diomede e poi di nuovo Conti in coast to coast fa 41-25. Nel finale di quarto Taranto si fa ingolosire e forza qualche conclusione, da fuori e non solo. Formia rosicchia qualcosa e con la tripla di Mazic torna ampiamente in partita, a -8 per il 45-37 con cui si va all'intervallo.

La ripresa comincia con l'ennesimo canestro da sotto di Ponziani pure lui in doppia cifra. Per un attimo è +10 ma Lurini infila la tripla del -7. Come nel 2° quarto, nel momento non facile, Diomede si inventa un tiro “arcobaleno” a segno eppure altre due triple, prima Schivo e poi Mazic valgono il -4 degli ospiti. Coach Olive approfitta del time out per riordinare le idee ai suoi. Finalmente arriva la reazione rossoblu con i soliti, Ponziani e la tripla di Conti e quella di capitan Diomede, break di 10-0 che riaggiusta le cose per Taranto. Anche se Formia non si alza bandiera bianca, anzi trova due triple nel finale di quarto di Lurini e Scianaro che fissano il punteggio sul 67-59.

I liberi di Di Dio, quelli di Conti aprono l'ultimo quarto. Sergio arma la tripla di Diomede per il CJ che scappa via sul 76-61 anche con altri 4 punti in fila di Conti. Coach Di Rocco chiama time out e ritrova la via del canestro con Lurini e Di Dio e torna a -9. Taranto si inceppa nel finale e non trova più la via del canestro a differenza di Formia che la riapre incredibilmente con Agbortabi e la tripla di Scianaro per il -4 con oltre un minuto da giocare e coach Olive costretto a chiamare time out per svegliare i suoi. Erkmaa trova un fallo importante e fa 2/2 dalla lunetta. Sono i punti che servivano per la tranquillità, Conti lo imita e fa cifra tonda, 80.
Il modo migliore comunque per cominciare il 2022 che domenica prossima vedrà il CJ Basket chiudere il girone d'andata a Reggio Calabria.

CJ BASKET TARANTO - META FORMIA 80-75
Parziali: 24-18, 21-19, 22-22, 13-16
CJ Basket Taranto: Alberto Conti 25 (5/8, 2/7), Riziero Ponziani 18 (8/15, 0/0), Manuel Diomede 15 (3/5, 3/8), Biagio Sergio 12 (4/5, 1/2), Hugo Erkmaa 6 (2/6, 0/3), Ricards Klanskis 4 (1/2, 0/1), Luca Cianci 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Porcelluzzi 0 (0/0, 0/0), Andrea francesco Liace 0 (0/0, 0/0). All. Olive.
Meta Formia: Leonardo Di dio 18 (4/8, 2/6), Niccolò Lurini 14 (2/4, 2/7), Armin Mazic 12 (1/2, 2/8), Federico Schivo 11 (1/7, 3/5), Gabriele Scianaro 9 (0/1, 2/7), Riccardo Agbortabi 8 (4/10, 0/1), Francesco Valente 3 (1/1, 0/0), Jacopo Tartaglione 0 (0/0, 0/0), Giuseppe Prete 0 (0/0, 0/0), Andrea Marino 0 (0/0, 0/0). All. Di Rocco.
Arbitri: Matteo Colombo di Cantù (CI) e Filippo Giovagnini di Torino.
STAT TA - Tiri liberi: 16 / 20 - Rimbalzi: 39 8 + 31 (Riziero Ponziani 14) - Assist: 16 (Hugo Erkmaa 6). STAT MF - Tiri liberi: 16 / 20 - Rimbalzi: 37 10 + 27 (Armin Mazic 10) - Assist: 7 (Armin Mazic 5)


Scroll to Top