SERIE A

La Salernitana è salva: cessione sul gong a Iervolino

Cessione chiusa in extremis, il campionato resta a 20 squadre

Si è dovuto attendere quasi fino all'ultimo minuto utile, ma i tifosi della Salernitana possono esultare: il club granata è salvo e resta in Serie A. I trustee hanno accettato la proposta di Danilo Iervolino, 43enne imprenditore napoletano e fondatore dell'università telematica Pegaso, ritenendola la migliore tra le offerte pervenute in un convulso 31 dicembre. Una giornata febbrile quella che è scivolata via verso la scadenza fissata dalla Figc per la cessione della Salernitana, pena l'esclusione dalla Serie A. L'operazione sarà formalizzata nei dettagli a partire da lunedì, ma intanto Salerno può tirare un sospiro di sollievo. Come tutta la Serie A, che resta a 20 squadre ed evita lo stravolgimento totale del campionato tra classifica e calendario.

La Federcalcio ha già confermato di aver ricevuto, dai trustee Susanna Isgrò e Paolo Bertoli, tutta la documentazione relativa all'offerta che porterà Danilo Iervolino a diventare il nuovo proprietario del club campano. La giornata di lunedì sarà necessaria per fare le ultime verifiche sul piano bancario e confermare il versamento della caparra. Solo a quel punto scatterà la proroga di 45 giorni che la Figc concederà in modo da ultimare le pratiche burocratiche e amministrative necessarie per la definizione completa del passaggio di proprietà.

Iervolino l'ha spuntata al termine di una giornata lunghissima, caratterizzata da svariate manifestazioni di interesse più o meno concrete. Mentre l'attenzione di tanti era rivolta all'entrata in scena di un misterioso fondo americano, i trustee davano fiducia alla proposta di Iervolino, considerata la più affidabile in chiave futura, per programmi e progettualità. Ne ha bisogno la Salernitana, che ha pagato anche sul campo l'incertezza societaria: da giovedì i granata potranno tornare in campo nel tentativo di conquistare una difficile salvezza per vivere a pieno titolo la dimensione del massimo campionato.

Fonte: fanpage.it


Scroll to Top