SERIE A ASI

VCT, Graniglia: ''Ce la metteremo tutta, firmerei per il pareggio''

L'attaccante dei delfini a poche ore dalla sfida alla capolista Samaflex: ''Fondamentale essere lucidi in fase offensiva''

È tempo di tornare in campo per la Virtus Calcio Taranto, pronta ad affrontare la capolista Samaflex nell'ottava giornata di Serie A ASI. "Per noi è una sfida importante per capire fino a che punto ci possiamo spingere in classifica e renderci conto di che pasta siamo fatti. Nelle ultime partite per sfortuna o disattenzioni abbiamo perso punti importanti e vogliamo riscattarci", parole di Nicola Graniglia, attaccante dei delfini che vogliono riscattare il bruciante ko nell'ultimo turno di campionato: "Accetteremmo la sconfitta contro una squadra così organizzata e in forma, noi ce la metteremo tutta e la vittoria ci farebbe riprendere. Personalmente firmerei per il pareggio, ma non ci accontenteremo", ha assicurato.

Quel 2-3 subito contro la British è figlio di tante occasioni fallite per chiudere la partita, oltre che dei due minuti di blackout nel recupero. È qualcosa che si è visto più volte nei match della Virtus: "Ultimamente abbiamo sprecato tanto, dobbiamo essere più lucidi in fase offensiva, questo aspetto sarà fondamentale", è la certezza di Graniglia, anche perché finora la Samaflex ha subito solo 6 gol e non ha mai perso.
Il tarantino classe '95 è andato a segno contro Pulsano & Home 29 nella seconda giornata di Coppa Italia, in cui ai delfini si sono uniti tre giocatori in prestito: "Chi ha giocato ha dato il massimo mercoledì, la squadra è stata propositiva e io finalmente mi sono sbloccato e spero di ripetermi oggi. Sono fiducioso, vedendo come ci siamo comportati in coppa", è il suo auspicio.
Rispetto alla scorsa stagione, Graniglia subentra spesso dalla panchina e nel suo ruolo c'è la forte concorrenza di Jallow e Notorio: "Ultimamente la sto soffrendo la competizione - ha ammesso -, però sto lavorando duramente da qualche settimana e spero che arrivi l'occasione per dimostrare il mio valore. Un po' è anche colpa mia, devo migliorare nel concretizzare le occasioni e cercherò di farmi trovare pronto per fare cambiare idea al mister".
La sfida alla capolista sarà tra poche ore, alle 14:30, allo Iacovone B, campo che nelle gare giocate il pomeriggio ha sorriso ai ragazzi di mister Palumbo: "Contro il Real Lizzano abbiamo giocato una bella partita, affrontando la Samaflex dobbiamo trovare gli stimoli giusti per approcciare la partita nella maniera corretta", ha detto il 26enne.
Tra gli avversari, la Virtus troverà anche l'ex Sammarco, tornato ad agosto in biancoverde: "Mi sono sempre trovato bene con lui, dispiace che sia andato via e potrebbe farci male in partita. Lui conosce noi, ma noi conosciamo lui e sappiamo come affrontarlo", è l'avvertimento.

Niki, come lo chiamano praticamente tutti in squadra, è uno dei più "anziani" del gruppo, milita tra i delfini dal 2018 e questo è un anno di transizione, in cui ci sono stati diversi nuovi innesti nella rosa, compresi i prestiti per la Coppa Italia. È proprio da loro che partono gli elogi: "I ragazzi che hanno giocato mercoledì ci hanno dato una mano, giocando in maniera semplice e trovandosi subito in campo con il resto della squadra". Chi è arrivato (o tornato) alla Virtus da agosto "si è integrato molto bene sia in campo che fuori, siamo diventati amici e non ci sono malumori nello spogliatoio, questo è importante", ha spiegato Graniglia. Che ha concluso facendo i complimenti ai colleghi del reparto offensivo: "Finora mi ha impressionato Jallow per la fisicità ed è prezioso l'apporto di giocatori esperti come Silletti. Tra quelli del gruppo storico ho da imparare da Notorio, soprattutto il fiuto del gol".


Scroll to Top