CJ TARANTO-SALERNO 82-76

Vittoria di grinta e cuore dopo l'overtime

Arriva il primo successo rossoblu che superano il momento difficile

La gioia rossoblù al termine della partita - foto Luca Barone

E infine tornammo a rivedere le stelle. Il CJ Basket Taranto conquista la prima agognata vittoria in campionato e della stagione. Ci è voluto un supplementare per avere ragione della Virtus Arechi Salerno al termine di una partita sofferta ma giocata di grinta e di cuore dalla squadra di coach Olive che è riuscita a superare una partenza a rilento, e qualche black out in itinere per restare aggrappata alla partita, grazie a un grande Gambarota, 18 punti ma anche ad un protagonista inatteso, il giovanissimo Mattia Carone, 8 punti prima dell'intervallo. Poi nel finale ci hanno pensato la classe in crescendo di Erkmaa (17 punti), i tiri di Conti (12), la solidità di Sergio e Diomede, e la fisicità di Ponziani (8pt+10r) a regalare a un festoso Palafiom il primo meritato successo in un overtime dominato.

Coach Olive parte con Conti, Erkmaa, Ponziani, Diomede e Sergio. Coach Di Lorenzo risponde con Rinaldi, Bonaccorso, Mennella, Coltro e Marini.

Avvio difficile per Taranto che incassa due canestri da Coltro e parte ad handicap, 0-4. Ci vuole tutta l'esperienza di Biagio Sergio per sbloccare il CJ ma sul 4-6 ancora Coltro pesca la tripla del +7 Arechi. Entra in partita anche Ponziani ma non Taranto che fatica in difesa e in attacco. La tripla di Rinaldi è un altro macigno, quello del +10 per gli ospiti. Coach Olive ne ha abbastanza, chiama timeout e alza la voce coi suoi. La reazione dei rossoblu è in linea con le parole del loro allenatore. Erkmaa si sblocca dalla distanza, dalla panchina Gambarota si rende protagonista di un paio di canestri letteralmente dalla spazzatura del pitturato, porta a casa pure il fallo nella seconda evoluzione e chiude un break di 11-1 che rimette in parità la partita, 17-17. Il modo migliore di chiudere il quarto è la tripla di Conti che vale il 20-19.

Nel secondo quarto Taranto impatta meglio la partita e trova una inattesa risorsa dalla panchina. Coach Olive getta nella mischia il giovane play Carone che si fa trovare pronto, prontissimo. Non si tira indietro e infila la prima tripla, subito dopo parte in penetrazione e segna ancora, per chiudere con un'altra tripla un quarto da sogno, 8 punti in pochi possessi, l'ovazione del Palafiom e dei suoi compagni. Salerno si ritrova in un istante a -8 ma riesce a reagire alla distanza con diversi canestri di Bonaccorso, uno a fil di sirena dell'intervallo, per il 37-36 CJ che rimanda tutto al ritorno in campo dopo la pausa.

Uscita dai blocchi ancora problematica per Taranto. Salerno ne approfitta, Rajacic va a schiacciare in campo aperto, Leonardo realizza la tripla del +8. Coach Olive come nel primo quarto chiama time out, alza la voce e riordina le idee ai suoi. Anche qui la reazione è immediata, triple di Gambarota e Erkmaa per il -2. Il finale di quarto è ancora rossoblu, Conti realizza il piazzato del -1 e poi prima delle sirena perfetta costruzione di azione e Diomede infila la tripla del 54-42.

Nonostante il canestro di Ponziani del +4 l'inizio di quarto del CJ è ancora deficitario, la Virtus ne approfitta, ancora Bonaccorso fa la differenza, c'è l'aggancio e il sorpasso, con i liberi e la tripla di Mennella gli ospiti vanno a +7 a 4 minuti dalla fine. Sembra finita ma Taranto, questo CJ, ha cuore da vendere. In particolare si accende Erkmaa, tripla e canestro per il -2. Sergio trova il fallo sul tiro da tre punti, dalla lunetta fa 2/3 e impatta a 67. Ci sono due possessi da giocare ma sia la tripla di Mennella che quella dello stesso Sergio non vanno dentro. Si va all'overtime.

Nel momento decisivo il CJ non sbaglia l'approccio di inizio quarto. Gran difesa e dall'altra parte Diomede, Gambarota e Ponziani fanno 6-0 che traccia un solco importante. Che diventa +7 col tiro di Erkmaa. Mancano due minuti, la tripla di Mennella è forse tardiva per Salerno anche perché la mano di Gambarota dalla lunetta non trema mai ed Erkmaa che infila il canestro della staffa. Il CJ Taranto ha iniziato il suo campionato.

CJ BASKET TARANTO - VIRTUS ARECHI SALERNO 82-76 dts
CJ Basket Taranto: Giovanni Gambarota 18 (4/4, 1/5), Hugo Erkmaa 17 (4/6, 3/9), Alberto Conti 12 (4/5, 1/4), Manuel Diomede 9 (3/4, 1/5), Riziero Ponziani 8 (4/6, 0/0), Biagio Sergio 8 (3/4, 0/6), Matteo Carone 8 (1/1, 2/2), Ricards Klanskis 2 (0/1, 0/1), Andrea francesco Liace 0 (0/0, 0/0), Luca Cianci 0 (0/0, 0/0). Coach Olive.
Virtus Arechi Salerno: Marco Mennella 17 (2/5, 3/6), Leonardo Marini 15 (5/7, 1/2), Antongiulio Bonaccorso 12 (3/5, 2/9), Niccolò Rinaldi 12 (2/3, 2/4), Mattia Coltro 7 (2/4, 1/5), Vladimir Rajacic 7 (2/6, 1/2), Luigi Cimminella 4 (2/3, 0/1), Andrea Valentini 2 (1/6, 0/1), Raffaele Romano 0 (0/1, 0/1), Massimo Peluso 0 (0/0, 0/0), Emanuele Caiazza 0 (0/0, 0/0). Coach Di Lorenzo.
Arbitri: Mauro Davide Barbieri di Roma e Diego Orazi di Roma;
Parziali: 20-19, 17-17, 17-16, 13-15, 15-9;
STAT TA - Tiri liberi: 12 / 17 - Rimbalzi: 42 8 + 34 (Riziero Ponziani 10) - Assist: 15 (Manuel Diomede, Biagio Sergio 5); STAT SA - Tiri liberi: 8 / 12 - Rimbalzi: 30 5 + 25 (Andrea Valentini 7) - Assist: 14 (Marco Mennella 5).


Scroll to Top