VERSO TARANTO-LATINA

Taranto, Laterza pensa a un cambio di modulo

Dalla rassegna stampa di oggi

foto Luca Barone

RASSEGNA STAMPA
Articolo tratto da Quotidiano di Puglia

L'addio di Longo è stato un fulmine a ciel sereno: il Taranto credeva fortemente nel calciatore che, intercettato dalla nostra redazione, ha anche ammesso che tutte le componenti rossoblù, intese sia in termini dirigenziali che tecnici, non avrebbero voluto che si consumasse il divorzio. Una volta sottoscritta la rescissione, però, è lecito chiedersi se il sodalizio ionico intende rimpiazzare l'ex Lavello con un atleta analogo per caratteristiche e versatilità, e in tal caso si pescherebbe tra gli svincolati, o se viceversa l'organico rimarrà identico quantomeno fino a gennaio, vale a dire in prossimità della riapertura del mercato. L'impressione è che, al momento, la squadra possa restare così: Laterza, nell'arco dei primi 360 minuti della stagione, ha utilizzato i tre quarti degli effettivi a sua disposizione, a testimonianza di come ogni calciatore, indipendentemente dal minutaggio, sia ritenuto un ingranaggio importante.
I sette punti in cascina che, senza lo svarione di Pagani, avrebbero potuto essere otto o perfino dieci, inoltre, hanno soddisfatto i vertici rossoblù, ragion per cui non sono attesi né ulteriori innesti, né un reintegro in lista di Mastromonaco che non rientra più nei piani tecnici.

A mutare, però, potrebbe essere la fisionomia tattica del Taranto: il modulo utilizzato da Laterza, quantomeno prima del fischio d'inizio, è stato il 4-3-3. L'allenatore rossoblù, tuttavia, è costretto a fronteggiare una miniemergenza a centrocampo: Longo ha salutato, Diaby è stato vittima di una distorsione al ginocchio destro e soltanto gli esami strumentali potranno definire i tempi di recupero, al momento incerti, infine Cannavaro, data la giovanissima età, dovrà entrare nei ranghi in maniera graduale. Gli atleti sui quali poter contare sono, così, Marsili, Civilleri, Bellocq e l'under Labriola.
In vista del match contro il Latina, in programma domenica alle 14.30, quindi, non è da escludere un passaggio al 4-2-3-1: capitan Marsili, in mediana, verrebbe affiancato da uno dei tre calciatori sopracitati, mentre sulla trequarti, a supporto di Saraniti, vi sarebbero diverse soluzioni anche in virtù del fatto che Pacilli sembra pronto a debuttare, anche se più presumibilmente a gara in corso. Fondamentali, però, saranno i prossimi allenamenti e, soprattutto, la rifinitura prevista per sabato: quello contro i pontini, oltre a essere uno scontro-diretto per la salvezza, dovrà rispecchiarsi in un'occasione per riscattare il ko di Pagani.

Già detto dell'assenza di Diaby, e dando per certe quelle di Guastamacchia e Falcone, contro il Latina Laterza dovrà rinunciare a Versienti che ha riportato un'infiammazione della fascia plantare e che, di conseguenza, sarà costretto a saltare, con tutta probabilità, le prossime due o tre partite.

Fonte: Quotidiano di Puglia


Scroll to Top