SERIE C GIRONE C

Virtus Francavilla, l'amarezza di Taurino: ''Siamo stati poco cinici''

Dalla rassegna stampa di oggi

C’è tanta amarezza nello spogliatoio della Virtus Francavilla per la sconfitta di Messina. Inutile nasconderlo. “Abbiamo creato i presupposti per attaccarli e fargli male, non è andata…”
Roberto Taurino allarga le braccia. “Sono arrabbiato perché sapevamo che sarebbero partiti forte e noi li abbiamo incoraggiati. A nostra volta non siamo stati tanto lucidi nelle controffensive. Però poi – continua di getto il tecnico salentino – siamo venuti fuori creando diverse azioni pericolose che avrebbero potuto darci il gol”. Invece niente. E se il portiere messinese, bistrattato in settimana sui social per qualche partita in cui non avrebbe dato il massimo, risulta essere il migliore in campo, qualcosa significa di certo.
“Siamo venuti fuori creando azioni pericolose. Soprattutto nel secondo tempo abbiamo giocato con grande padronanza, tenendo bene il campo e spingendo a ripetizione”.

Taurino vuole rivedere il gol. “C’è stata una deviazione, in ogni caso, potevamo essere un po' più aggressivi”. La Virtus Francavilla si è gettata all’attacco per cercare di pareggiare. Questo è innegabile. “Abbiamo cercato di riprendere in ogni modo la gara, abbiamo collezionato anche occasioni importanti ma c’è un mancato quel cinismo necessario per mettere dentro il pallone”.
Un po' il sale del calcio, a dire il vero. L’amarezza resta perché abbiamo avuto a lungo il controllo della partita, specie nella ripresa. Però non è bastato”.
Sul fronte messinese ecco mister Sullo: “Volevamo vincere e ci siamo riusciti, devo fare un grande applauso ai ragazzi. Dove possiamo arrivare? Spero lontano”. Il migliore in campo Lewandowski chiude: “Finalmente ho mostrato cosa so fare. Una prestazione degna del mio livello”. Chiaro riferimento ai tanti che lo avevano criticato sui social e che, oggi, chiaramente, non avranno avuto da ridire.

Fonte: Quotidiano di Puglia


Scroll to Top