TARANTO FC

Taranto, Santarpia e Diaby scalpitano per un posto dal 1'

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

La vittoria contro il Palermo ha contribuito ad alimentare ancor di più l'entusiasmo in casa Taranto: l'inizio sprint, nel dettaglio, fa sognare a occhi aperti una piazza particolarmente delusa dai risultati calcistici conseguiti nel corso del recente passato. La D, al momento, è soltanto un triste ricordo: la realtà si chiama Lega Pro e i rossoblù, dopo tre giornate, sono al secondo posto a pari punti con il Bari. La classifica, però, non deve interessare né illudere: parola di Laterza nel post-gara contro i rosanero. Quella ionica è una squadra tendenzialmente giovane e, di conseguenza, potenzialmente suscettibile in termini di voli pindarici: evitarli sarà di fondamentale importanza soprattutto in vista del trittico-salvezza contro Paganese, Latina e Monterosi (sfide con le laziali entrambe in casa).

Il Taranto visto all'opera in questo esordio ha già una sua fisionomia: se retroguardia e zona nevralgica, in linea di massima, non avevano mai destato particolari preoccupazioni, nell'occhio del ciclone era invece finito il reparto avanzato. Contro Turris e Campobasso, nel dettaglio, i tre d'attacco si erano visti poco, anche se il colpo di testa di Giovinco aveva garantito il bottino pieno in terra molisana. Una prova di forza e soprattutto convincente, viceversa, è giunta sabato scorso: gol e tanta quantità in area di rigore per Saraniti, uno dei fiori all'occhiello della campagna-acquisti condotta dal ds Montervino, nota di merito anche per un frizzante Giovinco che, malgrado una condizione fisica ancora non trascendentale, ha causato diversi grattacapi alla retroguardia siciliana. A completare il tridente, ancora una volta, il generoso Versienti, ma l'arrivo di Pacilli potrebbe ben presto sovvertire gli equilibri sulla sinistra: l'ex Casertana, dopo un lungo periodo di stop, ha ripreso ad allenarsi con costanza e Laterza potrebbe gettarlo nella mischia già domenica, anche se più probabilmente a gara in corso, per valutarne lo stato di forma e capire, indicativamente, quanto manchi per ammirare i suoi livelli-standard. Se Saraniti e Giovinco, da un lato, daranno continuità alla prestazione fornita qualche giorno fa e Pacilli, dall'altro, riuscisse a entrare nei ranghi in tempi-record, Laterza si ritroverebbe un comparto offensivo di assoluto livello avente tutte le carte in regola per garantire quei gol necessari a raggiungere la salvezza il prima possibile.

Nella giornata di ieri, intanto, i rossoblù hanno svolto una doppia sessione d'allenamento alla quale ne farà seguito, oggi, una pomeridiana. Tutti a disposizione del tecnico, al cui vaglio vi è già un possibile undici anti-Paganese: si va verso la conferma in blocco della squadra che ha superato il Palermo, anche se Diaby e Santarpia scalpitano per partire titolari. Ha ripreso ad allenarsi con il gruppo anche Falcone: il rientro del fantasista di Mesagne non è imminente, ma si avvicina sempre più, forse già a inizi novembre.

Fonte: Quotidiano di Puglia


Scroll to Top