SERIE C

Potenza, la priorità resta il ''regista''

Dalla rassegna stampa di oggi

Niente salti nel vuoto, niente fughe in avanti. In casa Potenza la strategia per questa seconda fase di mercato è già definita: prima le cessioni degli elementi che non rientrano nel progetto tecnico di mister Gallo e solo dopo si penserà a completare l'organico con gli innesti necessari sia sotto l'aspetto qualitativo che quantitativo. Una scelta dettata da situazioni contingenti sia sotto l'aspetto regolamentare che economico, sul quale c'è la massima attenzione da parte della società. Insomma il Potenza, almeno sul mercato, va avanti adagio ma con la consapevolezza delle lacune sulle quali bisognerà lavorare ribadite con forza dallo stesso tecnico di Bollate immediatamente dopo il test amichevole di domenica scorsa contro il Palermo.

Mister Gallo ha chiesto qualità pensando soprattutto alla zona nevralgica del campo dove è apparsa evidente l'assenza di un uomo d'ordine, di un regista classico, capace di dettare i tempi di gioco e di cucire la manovra della squadra. Il tecnico rossoblù ha fatto qualche esperimento alternando nel ruolo di play il nuovo arrivato Zenuni, il giovani Sandri ma si tratta pur sempre si soluzioni per tamponare situazioni di emergenza. Il Potenza comunque ha già da alcune settimane individuato l'uomo giusto per guidare il reparto nel centrocampista della Ternana Filippo Damian. Una pista che rimane «calda» quella relativa al play veneto che ha iniziato la preparazione con gli umbri (potrebbe avere una chance in serie B) ma che è corteggiatissimo anche da diverse formazione della terza serie nazionale.

Un «regista» ma non solo, il Potenza a centrocampo ha bisogno di almeno un paio di «puntelli» per poter competere a buoni livelli. In primis, l'ormai famoso «trequartista» sul quale si è tanto favoleggiato quando sembrava fatta per il portoghese Costa Ferreira o quando radio mercato lancio il nome di Giuseppe Giovinco, mai confermato dal club. Insomma un centrocampo ancora da completare del quale non dovrebbe far parte il brasiliano Alvaro Iuliano, pure valutato in queste settimane dal tecnico rossoblu. Per il resto se ne riparlerà la prossima settimana. La squadra oggi sosterrà l'iultimo allenamento per poi godersi tre giorni di riposo. Magari al rientro ci potrebbe essere qualche novità da «esibire» nell'amichevole di domenica 8 agosto contro la Turris al Viviani.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno - Sandro Maiorella


Scroll to Top