SERIE C

Virtus Francavilla: Magrì e Ferrarese ancora insieme

Dalla rassegna stampa di oggi

Foto Luca Barone

La Virtus Francavilla non solo reginetta del calcio professionistico pugliese, insieme a società del calibro di Bari, Foggia, Taranto e Monopoli, ma punto di riferimento anche per il brand che patron Magrì ha saputo costruire in questi anni di sua presidenza. La società di via Quinto Ennio è stata capace non solo di raggiungere importanti traguardi sportivi sul campo, con il raggiungimento per quattro anni dei play off per la serie B, ma anche prestigiosi traguardi dal punto di vista dell'immagine e della programmazione. E' di questi giorni, a tal proposito, la notizia del rinnovato impegno dell'azienda Prefabbricati Pugliesi di Massimo Ferrarese come sponsor al fianco della società biancazzurra. Solo in tal modo è possibile avere grandi risultati da parte di società sportive che non fanno riferimento a grandi metropoli o a capoluoghi di provincia.

E Ferrarese, con alle spalle negli anni scorsi l'esperienza vincente come presidente della squadra di basket di Brindisi e già presidente, a livello politico, della Provincia di Brindisi, dà una sua valutazione sul fenomeno Virtus. «E' una realtà eccezionale ha detto - per tutto il territorio, non solo di Francavilla. Ho deciso di dare una mano alla società dell'amico Magrì con una vera e propria sponsorizzazione perché è una squadra che ha una grande immagine da portare in giro ed è una squadra in cui io ci credo. Come azienda Prefabbricati abbiamo sempre puntato su squadre sportive importanti. E' un impegno che faccio con piacere per due motivi: primo, a livello personale, perché sono francavillese, secondo, a livello imprenditoriale perché è una società che ha una grande visibilità».

Francavilla, punto di riferimento qualche anno fa della politica brindisina ora leader dello sport, in particolare nel calcio. «Francavilla è una città importante ha detto Ferrarese - a livello commerciale di tutto il Grande Salento. Quando in una realtà così c'è uno spessore imprenditoriale di tale portata risaltano anche le capacità politiche». Calcio e basket sport simili. «Sono ha detto Ferrarese - cose diverse. Intanto devo dare atto ad Antonio Magrì e alla Virtus per la grande scalata che hanno saputo compiere, un po' come è accaduto con il basket a Brindisi. Ognuno però ama il suo sport. Puoi amare anche altri sport, ma il calcio rimane sempre nel cuore degli italiani. Io ho da tempo chiuso con l'impegno in prima persona nello sport. Ho avuto tante richieste ma il mio impegno sarà solo come sponsor e basta. Alcune cose credo che siano irripetibili per vari motivi».

Intanto, la Virtus di Taurino oggi effettuerà una prima sgambata in una partitella contro una formazione dilettantistica pescarese.

Fonte: Quotidiano di Puglia - Renato Rubino


Scroll to Top