SSD MASSAFRA

Il Massafra riparte da mister Pizzonia?

Dalla rassegna stampa di oggi

Enzo Pizzonia - foto Luca Barone

Il Massafra getta le basi della riorganizzazione. Lo scorso anno, l'approdo in Eccellenza è stato utile alla società giallorossa per avviare un importante “tirocinio formativo”. Il presidente Fernando Rubino, insieme al direttore generale Pino Difino e allo staff dirigenziale, dopo anni di militanza nelle categorie inferiori (tra Prima categoria e Promozione) si sono ritrovati a disputare la “premier league” pugliese, puntando sull'entusiasmo di mister Lino D'Alena. Un campionato - “semplificato” per via dell'emergenza Coronavirus - dai due volti. Partiti per puntare in alto (con acquisti importanti), prima della sosta forzata per Covid, in quattro giornate erano arrivati soltanto 2 punti (-8 dalla vetta). Sogni infranti e programmi rivisitati, con un ridimensionamento dell'organico e dei costi gestione. Con gli 8 punti incamerati in nelle restanti 9 giornate, alla fine (considerando i ritiri e le defezioni varie delle altre compagini), il Massafra ha chiuso in una posizione di centro classifica con 10 punti. Ora, per la stagione 2021-2022, i piani del Massafra sono cambiati. Si punta ad una stagione di transizione, con l'obiettivo di valorizzare i giovani. Alla guida della squadra non ci sarà più Lino D'Alena. In queste ore il presidente Rubino e il dg Difino stanno decidendo a chi affidare la conduzione tecnica. In pole position c'è il nome dell'ex tecnico del Grottaglie Vincenzo Pizzonia, che sembra aver maggiormente convito la dirigenza, soprattutto per la sintonia dei programmi. Ci sono state interlocuzioni anche con l'ex Vigor Trani, Angelo Sisto e con il tarantino Salvatore Del Vecchio. Salvo complicazioni, la fumata bianca è prevista entro martedì.

Fonte: La Gazzetta del Mezzogiorno - Antonello Piccolo


Scroll to Top